Perché tutti i telefoni giapponesi hanno attivo il fastidioso suono di scatto

Perché tutti i telefoni giapponesi hanno attivo il fastidioso suono di scatto?

Una delle prime cose che tutti disabilitano in un telefono appena comprato, se è presente di default, è il suono dello scatto delle foto. E’ così fastidioso che nessuno lo tiene mai attivo, perché dovrebbe? L’ultima volta che sono stata in Giappone, dopo un’assenza di tre anni, ovviamente ho fatto una quantità di foto esagerata. E nei luoghi turistici soprattutto, anche i giapponesi amano molto fare foto. Ma secondo me, essendo molto rispettosi del prossimo, un po’ si trattengono, soprattutto nei luoghi affollati e al chiuso. Il motivo è che ad ogni foto che fanno, parte un rumorosissimo click‘.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Sono in molti a chiedersi perché tutti i giapponesi, in patria e in viaggio per il mondo, tengono attiva questa irritante impostazione nel telefono e non la tolgono semplicemente. Ebbene la risposta è… che non possono! Tutti i telefoni nipponici venduti in Giappone, ormai da molti anni hanno il suono dello scatto delle foto che non può essere disattivato in alcun modo. Ma perché?

La risposta a questa domanda è semplice ma non molto edificante per il popolo giapponese. E pensare che sono loro ad aver inventato i cellulari con la macchina fotografica incorporata. Ma poi si sono resi conto di una cosa abbastanza sconveniente che molti hanno cominciato a fare con queste fotocamere piccole e discrete. Fotografare di nascosto le ragazze, in particolare sotto le gonne, agevolati soprattutto dagli affollati mezzi pubblici nipponici. Una specie di evoluzione digitale dei chikan, i famosi molestatori dei treni che nel caos palpeggiano o si strusciano addosso alle donne.

Perché tutti i telefoni giapponesi hanno attivo il fastidioso suono di scatto

I gestori di telefonia mobile, hanno ben presto pensato ad una soluzione per questo problema tutto nipponico, che negli altri paesi del mondo non si poneva. Così hanno stabilito che ogni singolo telefono cellulare venduto in Giappone, di qualsiasi marca, dovesse avere di default un forte suono di scatto, che non poteva in nessun modo essere spento. Ciò ha reso la fotografia voyeuristica qualcosa di molto più difficile da mettere in atto. Il forte rumore farebbe infatti capire subito alla vittima e ad altre persone presenti, che la stiamo fotografando. L’azienda di telefonia NTT Docomo ha dichiarato alla stampa:

“…tutti i cellulari con fotocamera incorporata in Giappone vengono forniti con il forte suono dell’otturatore riprodotto quando si scatta una foto. E non può essere disabilitato. Questo non è qualcosa richiesto dalla legge, ma è stato fatto volontariamente da tutte le aziende che vendono telefoni cellulari in Giappone per prevenire riprese segrete e conseguenti problemi di privacy”. 

Persino Apple, che è famosa per vendere lo stesso identico prodotto nei mercati in tutto il mondo, ha accettato di personalizzare tutti gli IPhone spediti in Giappone e Corea. In modo tale che il pulsante che normalmente disattiva tale suono, non esista proprio. Quindi, se per caso vi è balenata l’idea di comprare un cellulare in Giappone, magari ne trovate uno che vi piace ad un prezzo vantaggioso, pensateci bene. Perché poi dovrete tenervi questo click per sempre, anche se tornerete in Italia. Non serve a nulla mettere il telefono silenzioso, suona lo stesso e non vale solo per le foto, ma anche per gli screenshot!

Questa esigenza del suono fotografico, è cominciata all’inizio del 2000, quando i cellulari con fotocamera sono entrati nel mercato giapponese, uno dei primi ad averli. Ma il modo di aggirare il problema si trova sempre, anche in un paese corretto come il Giappone. Qualcuno ormai da tempo ha creato delle app che permettono di fare foto senza suono di scatto. Sebbene di solito funzionino più lentamente e con una qualità inferiore alle fotocamere interne al telefono. Ma c’è sempre chi le usa comunque.

Perché tutti i telefoni giapponesi hanno attivo il fastidioso suono di scatto

In un programma di notizie su NHK, la polizia metropolitana di Tokyo ha dichiarato che gli arresti per voyeurismo fotografico sono sempre in aumento di anno in anno. C’è stato uno stop durante la pandemia ovviamente, ma ormai hanno ripreso col ritorno alla normalità. La maggior parte degli incidenti si verifica sempre durante gli spostamenti in treno, soprattutto nelle affollate ore di punta. Anche per questo in Giappone esistono sempre più vagoni della metropolitana per sole donne.

Post consigliato > Il telefono del vento: in Giappone esiste una cabina per ‘parlare’ con i morti


Perché tutti i telefoni giapponesi hanno attivo il fastidioso suono di scatto?