10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone

<— Pagina precedente

10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone

6. Natsu Mikan

Si pensa che gli agrumi Natsu Mikan abbiano avuto origine da un albero cresciuto dai semi di una varietà di pomelo andato alla deriva nelle terre della prefettura di Yamaguchi a metà del periodo Edo.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati! 😉 

Questo albero originale, di circa trecento anni, esiste ancora nella città di Ohibi, sempre nella prefettura di Yamaguchi. La stagione di raccolta del Natsu Mikan va da fine aprile a fine maggio.

10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone

7. Nashi

Le pere Nashi si possono trovare anche al di fuori del Giappone. Sebbene siano tecnicamente pere, la loro forma e consistenza è più simile a quella di una mela.

La pera Nashi ha un contenuto di acqua molto elevato, quindi è perfetta per essere consumata cruda. Ovviamente sbucciandola prima, come fa ogni singolo giapponese. La sua stagione di raccolta va da agosto a ottobre.

10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone

8. Hatsukoi no Kaori

Possono sembrare una diavoleria moderna modificata chissà come. Invece le fragole bianche hanno una storia antichissima. Anzi, si può dire addirittura che sono le capostipiti di tutte le fragole rosse del mondo. Vengono dal Cile e nel resto del mondo vengono chiamate pineberry a causa del loro sapore molto simile a quello dell’ananas (pineapple).

Anche se non sono originarie del Giappone sono amatissime in questo paese. Vengono chiamate Hatsukoi no Kaori, che significa “profumo di primo amore” in giapponese. E ovviamente, come tutti i frutti rari e belli, sono considerate un articolo da regalo molto esclusivo in Giappone.

10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone

9. Akebia

Il frutto giapponese chiamato Akebia appare molto simile a una patata viola e per il suo colore viene spesso utilizzata a scopo ornamentale. A rendere però unico questo frutto non è solo il suo aspetto ma anche e soprattutto il sapore e il profumo della sua polpa che ricordano addirittura il cioccolato!

Il delizioso interno ha una consistenza cremosa, quasi liquida. Per questo può essere estratto e separato dai semi o addirittura bevuto direttamente dal baccello. L’Akebia è considerata una prelibatezza rara poiché disponibile solo per due settimane all’anno all’inizio dell’autunno.

10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone

10. Dekopon

Il Dekopon è un ibrido tra mandarino e arancia e si dice che sia il più delizioso agrume del mondo. Viene coltivato da tempo in Giappone e, recentemente, anche in California.

Questo frutto è caratterizzato da una buccia irregolare e presenta una piccola escrescenza sulla parte superiore che ricorda la tradizionale pettinatura dei lottatori di Sumo. Per questo all’estero è più conosciuto come Sumo che come Dekopon.

Post consigliato > Professore giapponese inventa uno schermo TV che leccandolo fa sentire i sapori


10 frutti strani e pregiati da provare assolutamente in Giappone