Nel Mar del Giappone nuotano i coniglietti di mare

Nel Mar del Giappone nuotano i coniglietti di mare

Dal Giappone l’ennesima creatura bizzarra e kawaii: il coniglietto di mare. Rotondo, soffice e con un paio di orecchie lunghe che ricordano tanto quelle di un tenero coniglio. Ma non lasciatevi ingannare dal suo aspetto innocente: si tratta di una lumaca marina (Jorunna parva) appartenente all’ordine dei nudibranchi, che conta circa 3.000 specie diverse. Ad esempio, ci sono i draghi blu, i ballerini spagnoli simili al costume per il flamenco e persino un tipo che funziona con l’energia solare!

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

I nudibranchi sono molluschi che hanno perso il guscio durante lo stadio larvale. Il loro nome deriva proprio da questa caratteristica: nudibranchi significa letteralmente ‘a branchie nude’, perché i loro organi respiratori sono visibili sul corpo. La maggior parte di queste creature misura circa 2,5 centimetri, ovvero meno di un pollice. Vivono nell’Oceano Indo-Pacifico, prediligendo i mari del Giappone e delle Filippine. I suoi colori variano dal bianco al giallo all’arancione.

Nel Mar del Giappone nuotano i coniglietti di mare

Il mantello simile a una pelliccia del coniglietto di mare, non lo è in realtà. Si tratta di minuscoli bastoncini chiamati caryophyllidia che ricoprono il suo dorso. Questi sono disposti attorno a piccoli granelli scuri, che conferiscono all’animale il suo aspetto maculato. Come tutti i nudibranchi, i conigli marini sono ermafroditi, nel senso che possiedono organi riproduttivi sia maschili che femminili. Si accoppiano scambiandosi spermatozoi per fecondare le proprie uova a vicenda. Pertanto, entrambi sono madre dei propri figli e padre di quelli del compagno/a. Mentre i loro discendenti sono tutti fratelli diretti. Molto moderne e avanti come famiglie.

Nel Mar del Giappone nuotano i coniglietti di mare

La durata media della vita di un coniglietto di mare va da un paio di mesi a un anno. A causa di questo poco tempo e dello stile di vita isolato che fanno, l’accoppiamento non è garantito e deve essere sfruttato quando se ne presenta l’opportunità. Questo è anche il motivo per cui è così importante che abbiano un sistema sensoriale così sviluppato per potersi localizzare al volo a vicenda. Ángel Valdés, esperto di lumache marine presso la California State Polytechnic University di Pomona spiega:

“Non sappiamo ancora esattamente a cosa servono i suoi organi caryophyllidia. Ma è probabile che abbiano una funzione sensoriale. Le due strutture simili ad antenne o orecchie sulla testa, chiamate rinofori, sono invece sicuramente organi sensoriali. Rilevano sostanze chimiche nell’acqua, aiutando i coniglietti di mare a trovare cibo e compagni”.

.

Nonostante il loro aspetto adorabile, queste lumache marine nascondono un segreto pungente: sono estremamente velenose. Essendo così piccoli e privi di guscio, per difendersi dai predatori rilasciano potenti tossine. La loro dieta consiste in meduse, da cui rubano i pungiglioni per usarli come arma di difesa. Quindi, se vi capitasse di imbattervi in un’immagine che ritrae un coniglietto di mare, ricordate che sotto quell’aspetto tenero e soffice, si nasconde un abile nuotatore con un arsenale tossico pronto a difendersi!

Nel Mar del Giappone nuotano i coniglietti di mare

Post consigliato > Uccellini giapponesi o batuffoli di cotone volanti? Tutta la pucciosità degli Shima Enaga


Nel Mar del Giappone nuotano i coniglietti di mare