L'ultima bizzarria culinaria dal Giappone: onigiri conditi con 'sudore di ragazze carine' 

L’ultima bizzarria culinaria dal Giappone: onigiri conditi con ‘sudore di ragazze carine’

Il Giappone è noto per la sua incredibile cultura culinaria tradizionale. Ma a volte sforna idee innovative e ambigue che scatenano curiosità e perplessità. Un esempio recente è quello dell’invenzione di polpette di riso, chiamate in giapponese > onigiri, preparate in un modo decisamente insolito. Ovvero utilizzando il ‘sudore di ragazze carine’ come ingrediente. Si tratta della solita ironica perversione nipponica o c’è dell’altro?

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Seppur non proprio nuova, questa trovata ha recentemente guadagnato popolarità online grazie a un articolo del giornale cinese South China Morning Post (SCMP). Il post ha infatti ottenuto oltre 2.000 condivisioni su Facebook in poche ore. La notizia, che ciclicamente torna in auge sui social media, risale al 2016 ed apparentemente il fenomeno deriverebbe da un manga degli anni ’90, ma non è dato sapere quale.

Gli > onigiri, solitamente si preparano modellando a mano o con degli > stampi il riso in palline o triangolini, poi avvolti in > alghe nori essiccate. Sono uno degli snack giapponesi più deliziosi e versatili, perché potenzialmente possono avere qualsiasi tipo di ripieno, anche dolce. Nella variante in questione, l’ingrediente incredibile è proprio il sudore. Per preparare questo particolare onigiri, le ragazze usano le ascelle invece dei palmi delle mani per impastare e modellare le polpette di riso. Il prodotto finito viene poi venduto a prezzi elevati, fino a 10 volte superiori a quelli di un normale onigiri, solitamente molto economico..

L'ultima bizzarria culinaria dal Giappone: onigiri conditi con 'sudore di ragazze carine' 

Ma perché voler usare proprio il sudore delle ragazze per condire degli onigiri? Uno studio giapponese del 2013 ha scoperto che quello proveniente dalle ascelle femminili contiene un feromone specifico che può scatenare le emozioni umane quando viene annusato o leccato.

“Queste polpette di riso possono soddisfare i desideri tabù di alcune persone, purché siano igieniche. Non c’è nulla di male”, ha detto una persona che le ha provate. Altri invece non hanno preso molto bene la trovata: È inaccettabile. E se la chef avesse una malattia nascosta? Preferisco mangiare normali onigiri”, ha scritto un commentatore online.

L'ultima bizzarria culinaria dal Giappone: onigiri conditi con 'sudore di ragazze carine' 

Ma la domanda cruciale è: queste polpette di riso al gusto di ‘sudore di ragazza carina’ hanno davvero un sapore particolare? Sono buone? Un giornalista che ha avuto il coraggio di assaggiarle ha descritto il loro sapore come gradevole, scherzando sul fatto di volerle conservare come una reliquia.

Se l’idea di provare > onigiri aromatizzati al sudore altrui vi incuriosisce, è importante ricordare che l’igiene e la sicurezza alimentare sono aspetti da non sottovalutare. L’assenza di garanzie e i potenziali rischi per la salute rendono questa esperienza culinaria decisamente sconsigliabile. Al pari del pesce palla preparato da qualcuno non in grado di trattarlo per non renderlo velenoso. In realtà questa dell’onigiri al ‘sudore di ragazze carine’ pare più una trovata pubblicitaria per gli onigiri in generale. Anche perché non è specificato quale ristorante li serva.

Se si è in cerca di esperienze culinarie uniche, il Giappone ne può offrire di infinite. E’ consigliabile orientarsi verso piatti tipici giapponesi preparati con ingredienti genuini e nel rispetto delle norme igieniche. Una vera esperienza mistica è assaggiare il > natto, un piatto tradizionale giapponese a base di semi di soia fermentati noto per il suo odore pungente, la consistenza appiccicosa e il sapore forte. Buttatevi su quello se avete il coraggio, sicuramente non si rischiano malattie e avvelenamenti. Anzi, dicesi che sia un vero toccasana.

Post consigliato > 5 tipi di alghe usati nella cucina giapponese dalle fantastiche proprietà benefiche


L’ultima bizzarria culinaria dal Giappone: onigiri conditi con ‘sudore di ragazze carine’