Lo Sherlock Holmes di Hayao Miyazaki sarà rimasterizzato e proiettato nei cinema

Lo Sherlock Holmes di Hayao Miyazaki sarà rimasterizzato e proiettato nei cinema

L’anime Meitantei Hōmuzu, in Italia Il fiuto di Sherlock Holmes, è uno dei lavori pre-Studio Ghibli di Hayao Miyazaki. Anche se non viene citata spesso, in realtà è una serie degna di nota per diversi motivi. Innanzitutto il fatto che il suo titolo giapponese si traduce spudoratamente in “Il Grande Detective Holmes“. Questa cosa attirò ovviamente l’attenzione e le ire degli eredi del celebre autore britannico Arthur Conan Doyle, che possedevano i diritti sul personaggio. Per questo motivo la serie ebbe una storia  sfortunata, ma andiamo con ordine.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Ciò che rende Il fiuto di Sherlock Holmes davvero speciale, soprattutto per noi italiani, è che si tratta di una co-produzione tra la RAI e la società nipponica Tokyo Movie Shinsha. Alla regia abbiamo nientedimeno che il Maestro Hayao Miyazaki e alla sceneggiatura e character design un italiano chiamato Marco Pagot. Vi dice niente questo nome? Se avete visto il film Porco Rosso sicuramente sì, perché si tratta proprio del nome del protagonista, un omaggio di Miyazaki all’amico e collega italiano!

Marco Pagot è figlio di Toni Pagot (Antonio Pagotto) uno dei pionieri dei cartoni animati nostrani assieme al fratello Nino. Tra le loro opere più famose il pulcino Calimero e il draghetto pompiere Grisù. Sono anche i fondatori del primo studio di animazione italiano, la Pagot Film, che produsse nel 1949 i lungometraggi I fratelli Dinamite e La rosa di Bagdad. Lo studio successivamente collaborò anche con gli americani Hanna&Barbera.

Lo Sherlock Holmes di Hayao Miyazaki sarà rimasterizzato e proiettato nei cinema

Ma torniamo alla travagliata serie Il fiuto di Sherlock Holmes. Proprio a causa dei diritti detenuti dagli eredi di Doyle, Miyazaki dirige solo i primi 6 episodi e poi la produzione viene interrotta. Così solo 4 puntate sono completate e altre 2 fermate mentre ancora in produzione. Questa serie, realizzata nei primi anni ’80, ha una qualità nelle animazioni incredibile. Se non l’avete mai vista date un’occhiata al video qui sotto. Questo perché, oltre a Miyazaki e Pagot, ci lavorò lo stesso talentuoso staff che poi avrebbe fatto parte dello Studio Ghibli fondato nel 1985. Tra cui Yoshifumi Kondo, erede mancato di Miyazaki che diresse il film I Sospiri del mio cuore nel 1995 prima di morire prematuramente nel 1998.

.
Dopo l’interruzione per problemi legali, Miyazaki lasciò la direzione de Il fiuto di Sherlock Holmes e se ne andò. Lo fece anche perché doveva realizzare il capolavoro Nausicaä della Valle del Vento, anch’esso uscito nel 1984, diventando un successo fenomenale. Due episodi di Sherlock furono proiettati nei cinema giapponesi proprio prima dell’inizio di Nausicaä. Questo riaccese l’attenzione del pubblico giapponese sulla serie, tanto che la produzione si convinse a riprenderla affidandone la regia a Kyosuke Mikuriya per i restanti 20 episodi programmati. Mikuriya in seguito diresse anche la seconda stagione con giacca rossa di Lupin e svariati episodi di Georgie.

Lo Sherlock Holmes di Hayao Miyazaki sarà rimasterizzato e proiettato nei cinema

Nel 1984 la serie di 26 episodi totali, 6 di Miyazaki e 20 di Mikuriya, debutta finalmente su Asahi Tv. In Italia sarà Rai Uno a trasmetterla subito dopo, dal 26 novembre 1984 al 14 giugno 1985. La qualità del prodotto permette a questa serie di diventare molto popolare in Giappone e fuori, mentre in Italia incredibilmente passa quasi inosservata.

Nella prima trasmissione televisiva, ogni episodio era spezzato in quattro parti da cinque minuti ciascuna, cosa che non ha sicuramente aiutato la serie. Successivamente la RAI l’ha riproposta trasmettendo integralmente gli episodi all’interno di alcuni programmi per ragazzi come Cartoni magici (1985) e Big! Ma l’accoglienza del pubblico è sempre rimasta tiepida, non si è mai capito bene il perché. Magari avrà influito il fatto che i personaggi erano disegnati come cani antropomorfi e non piacevano… chissà.

Lo Sherlock Holmes di Hayao Miyazaki sarà rimasterizzato e proiettato nei cinema

Recentemente, nel 2019, i primi due episodi restaurati dalla RAI de Il fiuto di Sherlock Holmes sono passati ad Alice nelle città, una sezione della Festa del Cinema di Roma. Ed ora finalmente la serie sarà completamente rimasterizzata e ripubblicata nelle sale giapponesi per celebrare il suo 40° anniversario dal 22 marzo al 18 aprile 2024. E chissà, magari questa nuova versione potrebbe arrivare anche nelle sale italiane! Nel frattempo, se non l’avete mai vista o siete nostalgici, trovate QUI tutta la serie Il fiuto di Sherlock Holmes.

Post consigliato > Chi è davvero Senza Volto? Hayao Miyazaki in persona finalmente ci dà la risposta


Lo Sherlock Holmes di Hayao Miyazaki sarà rimasterizzato e proiettato nei cinema