La discussa Miss Giappone 2024 rinuncia al titolo

La discussa Miss Giappone 2024 rinuncia al titolo

Ha fatto parlare di sé per due settimane, sia in Giappone che all’estero, per la sua vittoria nel principale concorso di bellezza giapponese, pur non essendo nipponica. Carolina Shiino, nata in Ucraina ma naturalizzata giapponese nel 2022 dopo averci vissuto per 20 anni, è di nuovo in balia delle polemiche. Un incredibile colpo di scena ha fatto finire subito il suo regno, ma non a causa della sua etnia.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Il motivo dell’abdicazione infatti non è quello che tutti si aspetterebbero, dato che molti hanno protestato perché non ha nemmeno uno dei due genitori nipponico. Carolina ha vinto il concorso rispettando tutti i criteri per potervi partecipare pur non essendo giapponese. Il problema è stato morale. E su questo punto il Giappone è notoriamente molto bacchettone e retrogrado. Quando c’è uno scandalo amoroso a rimetterci è sempre più la donna che l’uomo. In caso di relazioni extraconiugali la colpa del maschio viene percepita meno, ed anche in questo caso è andata precisamente così.

La 26enne modella naturalizzata giapponese, ha dovuto rinunciare alla corona dopo la scoperta della sua relazione con un uomo sposato. Mentre lui, medico, non ha perso il lavoro e nemmeno la famiglia. Ah, il poco maschilista Giappone. L’ondata di indignazione pubblica è esplosa, dato che in Giappone è prassi abbinare bellezza fisica e integrità morale nei personaggi pubblici. Soprattutto quando si tratta di persone considerate ‘idol’, ovvero idoli che in Giappone rappresentano un modello per i fan che li seguono. Ed evidentemente ‘l’amante di un uomo sposato’, come è stata definita dalla stampa nipponica, non lo rappresenta. Assurdo.

La discussa Miss Giappone 2024 rinuncia al titolo

Inizialmente, Carolina aveva negato di essere a conoscenza della situazione familiare del suo compagno, asserendo di essere stata ingannata. Tuttavia, la pressione mediatica e le prove schiaccianti riportate dalla stampa, l’hanno costretta a confessare: era consapevole di tutto. In un post pubblicato sui social, l’ex Miss ha ammesso di aver mentito per paura, non trovando il coraggio di affrontare la realtà dei fatti. Ha chiesto poi pubblicamente scusa a tutti coloro che si sono sentiti traditi dalla sua condotta. In Giappone in molti casi è normale fare delle scuse pubbliche (con tanto di inchino) quando ci sono degli scandali che coinvolgono grandi personalità e celebrità.

La discussa Miss Giappone 2024 rinuncia al titolo

La rinuncia di Shiino al titolo rappresenta un evento storico per il Giappone. Mai prima d’ora una Miss Giappone aveva abdicato. La sua storia ha acceso un aspro dibattito sulla moralità e l’etica nel contesto dei concorsi di bellezza. Sollevando questioni sull’influenza che queste figure di spicco hanno sulla società nipponica. Il titolo di Miss Giappone 2024 rimarrà vacante, la corona non sarà assegnata ad un’altra concorrente.

Il prossimo anno ripartiranno da zero, cercando di ricucire lo strappo creatosi e di riconquistare la fiducia del pubblico. Lo showbiz in Giappone è davvero estremo, la vita delle celebrità è totalmente nelle mani di agenzie e sponsor che controllano che ogni sua mossa non leda l’immagine e quindi gli interessi economici di nessuno. Le giovani ‘idol’ non possono nemmeno avere delle relazioni amorose, che deluderebbero i fan che vogliono venerare dei personaggi puri ed innocenti… Uno dei tanti lati oscuri del mondo dello spettacolo giapponese.

La discussa Miss Giappone 2024 rinuncia al titolo

Questa vicenda lascia tutti con l’amaro in bocca. La bellezza di Carolina Shiino rientrava perfettamente nei canoni estetici nipponici pur non essendo giapponese di nascita: viso piccolo, gambe lunghe e naso sporgente. Praticamente l’ideale delle ragazze giapponesi che sono l’opposto: viso e testa rotondi, gambe corte e naso schiacciato. E che si fanno operazioni e trattamenti per assomigliare alla classica bellezza occidentale che ammirano. Ovvero quella che aveva vinto il concorso quest’anno.

Inoltre, la storia di immigrata di successo di Carolina, aveva acceso la speranza di un cambiamento di mentalità verso i denigrati ‘gaijin’ (stranieri) nel chiuso Giappone. La sua veloce caduta in disgrazia però ha dimostrato che la strada verso l’inclusione e la modernità è ancora lunga. Il 2025 sarà l’anno della rinascita per Miss Giappone: le future concorrenti dovranno dimostrare di possedere non solo bellezza esteriore e cultura, ma anche integrità morale. Valore indispensabile per rappresentare un Paese che vuole apparire integerrimo come il Giappone.

Post consigliato > Miss Giappone 2024 è di origine ucraina e divide il Paese: ecco le finaliste battute


La discussa Miss Giappone 2024 rinuncia al titolo