Il Giappone nel 2023 ha segnato un nuovo record di 2 milioni di lavoratori stranieri

Il Giappone nel 2023 ha segnato un nuovo record di 2 milioni di lavoratori stranieri

I lavoratori stranieri in Giappone hanno raggiunto un nuovo record nel 2023, superando per la prima volta i 2 milioni. Lo ha attestato un rapporto del Ministero della Salute, del Lavoro e del Welfare (MHLW) pubblicato il 24 novembre 2023. Rivela che il numero di lavoratori stranieri in Giappone ha raggiunto la cifra record di 2.048.675 al 31 ottobre 2023.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Si tratta di un aumento di ben 225.950 unità rispetto all’anno precedente. Un 12,4%,in più, rispetto al 5,5% del 2022. Pur considerando il periodo pandemico che ha visto una brusca frenata negli ingressi in Giappone, sia lavorativi che turistici, sono dati superiori a quelli del 2019. Il Giappone non è mai stato molto aperto agli immigrati economici in passato ma ora, a causa del suo preoccupante calo delle nascite, corre ai ripari per non rischiare la recessione.

Il Giappone nel 2023 ha segnato un nuovo record di 2 milioni di lavoratori stranieri

Il numero di lavoratori stranieri sbarcati in Giappone con visto per professioni o settori tecnici è aumentato del 24,2% a 595.904. I tirocinanti tecnici in particolare, in ripresa dopo la pandemia, sono aumentati del 20,2% a 412.501. Mentre i visti per ‘attività specifiche’, che includono i permessi per vacanze-lavoro, sono un po’ diminuiti del 2,3%. E’ un trend in crescita per compensare la carenza di manodopera, soprattutto nei settori manufatturiero ed edile. Dato che i giovani giapponesi sono sempre di meno e non vogliono più fare questi lavori usuranti.

Un funzionario del MHLW ha affermato che ad oggi l’aumento dei lavoratori stranieri in tutti i settori economici è tornato ai livelli pre-pandemia. Ecco anche un grafico che fa capire il trend in crescita dal 2011 al 2023. E sotto ancora la percentuale di stranieri in base alla nazionalità che sono attualmente in Giappone per lavoro: Il Giappone nel 2023 ha segnato un nuovo record di 2 milioni di lavoratori stranieri

I lavoratori vietnamiti in Giappone sono i più numerosi con 518.364 unità (25,3%), seguiti dai cinesi (compreso Hong Kong e Macao) con 397.918 (19,4%) e i filippini con 226.846 (11,1%). Il settore in cui sono maggiormente impiegati è quello manifatturiero, con il 27% di stranieri. Seguito da quello dei servizi con il 15,7% e dal settore della vendita all’ingrosso e al dettaglio con il 12,9%. Praticamente i paesi con più immigrati lavoratori in Giappone sono tutti asiatici e vicini geograficamente.

Il record di 2 milioni di lavoratori stranieri nel 2023 evidenzia la crescente dipendenza del Giappone da questa forza lavoro esterna per colmare le proprie carenze interne. La diversificazione per nazionalità e settori indicano che la chiusa economia giapponese in futuro dovrà essere sempre più globalizzata e interconnessa per non soccombere. Una possibilità in più per chi sogna di provare a vivere in Giappone e per farlo è disposto a fare anche il muratore e l’operaio.

Post consigliato > Vende tutto e si trasferisce in Giappone senza lavoro e agganci: diventa una senzatetto


Il Giappone nel 2023 ha segnato un nuovo record di 2 milioni di lavoratori stranieri