Uber Eats lancia in Giappone il primo servizio di consegne robotiche autonome

Uber Eats lancia in Giappone il primo servizio di consegne robotiche autonome

Uber Eats, in collaborazione con Mitsubishi Electric e la startup di robotica autonoma Cartken, annuncia il lancio di un servizio innovativo molto atteso in Giappone. In una zona selezionata della città di Tokyo, saranno presto attivi dei robot-riders a guida autonoma. Si occuperanno delle consegne di cibo della nota catena di delivery al posto degli attuali fattorini umani.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Uber e Cartken, già partner in altri progetti negli Stati Uniti, uniscono le forze con Mitsubishi Electric per portare l’ambita frontiera della consegna robotica in Giappone. Verrà utilizzato il Modello C di Cartken, un piccolo veicolo autonomo dotato di un contenitore isotermico da 27 litri e in grado di viaggiare a circa 5 km orari. Molto piano, appositamente per transitare in zone centrali della città senza diventare un pericolo per pedoni e mezzi.

E’ equipaggiato con sensori, telecamere e software avanzati che gli permettono di rilevare e percepire l’ambiente circostante, ed evitare gli ostacoli autonomamente. Un sistema di teleoperazione consente inoltre ai dipendenti di Mitsubishi Electric di monitorare continuamente il robot e guidarlo a distanza se necessario. In caso succedesse qualche imprevisto, ci saranno sempre degli umani a prendere il controllo del piccolo robot.

Uber Eats lancia in Giappone il primo servizio di consegne robotiche autonome

Shoji Tanaka, direttore generale del Centro di sviluppo applicazioni avanzate di Mitsubishi Electric, sottolinea come la consegna robotica possa rappresentare una contromisura efficace alla crisi del personale addetto alla logistica in Giappone. Una carenza destinata ad aggravarsi in futuro, dato che a causa delle nascite zero, ci saranno sempre meno giovani. E saranno sempre meno disposti a fare il pericoloso lavoro delle consegne espresse. Afferma Tanaka:

“L’obiettivo di questa iniziativa è di fungere da catalizzatore per la diffusione dei servizi di consegna robotica in Giappone. In futuro, oltre che sulle strade, prevediamo di integrare i robot anche all’interno di edifici, uffici ed infrastrutture industriali. Per consentire consegne efficienti e sicure.”

Il lancio del servizio di consegna robotica di Uber Eats in Giappone rappresenta un passo avanti significativo verso un futuro più sicuro e sostenibile per il fooddelivery. Il robottino è elettrico quindi inquina meno di un’auto o un motorino. Inoltre il suo utilizzo rispetto ad un umano, evita che questi possa avere degli incidenti, a volte anche mortali. Maggiori dettagli sugli orari di operatività e le aree di Tokyo coperte, saranno comunicati in prossimità della data di lancio del robottino, che sarà entro la fine di marzo 2024.

Post consigliato > Panasonic sviluppa un robottino da compagnia che non sa fare nulla e scoreggia (video) 


Uber Eats lancia in Giappone il primo servizio di consegne robotiche autonome