Turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone

<—Pagina precedente 

I turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone 

6. Difficoltà nell’utilizzo di app di pagamento mobile (15%)

Anche i vari metodi di pagamento con il cellulare come Apple Pay e Google Pay, non sempre funzionano ovunque in Giappone. Uno dei posti dove io personalmente l’ho sempre trovati attivi sono i combini, ma non in tutte le catene. Solo Lawson e Seven Eleven. Mentre nei ristorantini tipici spesso non c’è il dispositivo contactless e nemmeno il pos. Sempre meglio chiedere prima di mettersi seduti se accettano i pagamenti ‘touch’ (è così che li chiamano).

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

I turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone 

5. Mancanza di bidoni della spazzatura (16%)

La mancanza di bidoni è qualcosa di cui i visitatori del Giappone si lamentano da decenni. Nel 1995 ci fu un attacco terroristico con gas Sarin a Tokyo e vennero usati anche i cestini per diffonderlo. Da allora sono stati fatti sparire da tutto il Paese come misura preventiva. Per i giapponesi, ormai abituati alla loro assenza, non è un problema non averli ma per i turisti lo è eccome. Noi siamo abituati a mangiare o bere mentre si cammina e ritrovarci un cestino per strada per buttare le cartacce. Ma non in Giappone. E’ considerato molto scortese mangiare mentre si cammina, perché potremmo sporcare a terra o imbrattare i vestiti di qualcuno che ci cammina vicino, dato che i marciapiedi sono sempre molto affollati. Ci sono addirittura dei cartelli che vietano di farlo.

La soluzione a questo problema però è semplice: basta mangiare e bere da fermi nei pressi dei combini o delle vending machine, che hanno i bidoni adiacenti. Oppure portarsi dietro dei piccoli sacchetti della spazzatura e riporli nelle proprie borse o zaini per poi svuotarli una volta in albergo.

I turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone 

4. Difficoltà nell’uso dei mezzi pubblici (16%)

Il sistema di trasporto pubblico giapponese viene sempre elogiato dai visitatori stranieri per la sua puntualità e pulizia. Anche capire quale treno/metro prendere è relativamente semplice se si seguono i tabelloni con i colori delle linee e i capolinea, anche se può capitare di sbagliare. Il vero problema però sono le labirintiche stazioni che, pur essendo sempre perfettamente pulite e tenute, sono veramente ostiche per capire quale delle millemila uscite scegliere per non camminare a vuoto. I giapponesi stessi si perdono al loro interno… figuratevi gli stranieri!

I turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone 

3. Mancanza di segnaletica non giapponese  (17,5%)

Nei centri delle grandi città questa cosa si nota meno, perché ci sono indicazioni in inglese quasi per tutto. Nei principali centri commerciali o nelle catene di ristoranti più turistiche, cartelli e menù sono anche in inglese. Ma appena usciamo dagli affollati centri e ci infiliamo in un ristorantino o un chioschetto più defilati, la situazione cambia. Farsi capire in inglese diventa quasi impossibile e indicazioni e menù si trasformano solo in ideogrammi illeggibili.

Dal Giappone l'invenzione della lattina di birra con due linguette

I turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone 

2. Difficoltà di comunicazione (20,2%)

Il problema di non essere in grado di comunicare con il personale di locali, negozi e stazioni è uno dei più sentiti dai turisti. Chi viaggia spesso sa bene che con un inglese di livello medio-basso si può andare ovunque, confidando che è la lingua globalmente usata da tutti i turisti. Ma non in Giappone. Un paese solo da pochi anni turistico e che magari, pur conoscendo un po’ l’inglese, lo pronuncia in maniera incomprensibile. Il famoso ‘japanglish’.

Fortunatamente però al giorno d’oggi abbiamo tutti in tasca uno strumento che in questi casi ci salva: un cellulare con installato Google Translate. Non solo traduce vocalmente quello che diciamo e ascoltiamo, ma può addirittura farlo con le scritte che inquadriamo con la fotocamera! Non sempre in maniera impeccabile però, a volte escono fuori degli strafalcioni. per andare sul sicuro, meglio optare per qualcosa di più performante e che funziona anche offline, come un super > traduttore vocale simultaneo.

I turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone 

1. Niente free wi-fi (31,5%)

In cima alla lista dei disagi da turista in Giappone c’è lui, il wi-fi gratuito quasi sempre assente nei luoghi pubblici. Effettivamente in altri paesi asiatici che ho visitato, tra cui la Thailandia e la Corea, ne ho trovati sempre molti, anche per strada o nei punti strategici della città. In Giappone invece spesso non si trovano nemmeno nei locali pubblici e ristoranti. E quando c’è, la segnaletica di solito non è molto evidente e le spiegazioni per accedere sono spesso solo in giapponese. La soluzione a questo problema però è semplice: basta prendersi un comodo pocket-wifi o una sim giapponese in aeroporto.

Post consigliato > Vende tutto e si trasferisce in Giappone senza lavoro e agganci: diventa una senzatetto 


Turisti stranieri votano i 10 principali inconvenienti nel viaggiare in Giappone