Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone

<— Pagina precedente 

Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone

6. Parco delle scimmie di Jigokudani, Nagano

Jigokudani si trova all’interno Parco Nazionale Joshinetsu Kogen, nella prefettura di Nagano. L’attrazione turistica principale della zona sono i famosi macachi giapponesi, meglio conosciuti come scimmie delle nevi, che si rilassano beatamente nelle acque termali di onsen naturali.

Questa scena fantastica è possibile ammirarla tutto l’anno, anche in estate ci sono scimmie che fanno il bagno. Ma per immortalarle in un suggestivo ambiente innevato e vaporoso è consigliato visitare il parco tra gennaio e febbraio.


Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone

7. Ghiacci di Misotsuchi, Saitama

Andare ad ammirare i suggestivi ghiacci di Misotsuchi a Chichibu, prefettura di Saitama, è l’ideale se abbiamo in programma una gita di un giorno da Tokyo. Meglio però scegliere il periodo di gennaio o febbraio.

Questo fenomeno naturale è il risultato dell’acqua di sorgente del fiume Arakawa che viene congelata sulla superficie delle rocce. Queste formazioni naturali di ghiaccio meritano una visita soprattutto di sera in quanto vengono illuminati con delle luci che li rendono ancora più mistici ed affascinati.


Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone

8. Parco nazionale di Shiretoko, Hokkaido

Questo grande parco nazionale dell’Hokkaido si trova lungo il freddo Mare di Okhotsk. Durante l’inverno si può vedere del ghiaccio che galleggia alla deriva addirittura proveniente dal fiume russo Amur.

Da gennaio ad aprile, la stagione di punta del ghiaccio alla deriva, sono disponibili numerose attività tra cui crociere e tour a piedi sul ghiaccio. Se si è fortunati si possono persino vedere alcuni animali selvatici che vivono in questo freddo ambiente, come alcune specie di uccelli marini e le foche maculate.


Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone

9. Niseko e il vulcano Yotei, Hokkaido

Niseko è senz’altro la località sciistica più famosa del Giappone. Qui solitamente si arriva in media a 15 metri di neve all’anno. Da queste parti è chiamata dai locali ‘polvere di champagne‘, perchè molto polverosa ed asciutta e per questo una base perfetta per sciare.

Niseko è il più grande agglomerato di comprensori sciistici collegati tra loro di tutto il Giappone. Inoltre qui si scia in un contesto naturalistico e paesaggistico incredibile: infatti siamo ai piedi di un enorme vulcano estinto, il monte Yotei.


Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone

10. Tateyama Kurobe, Toyama

Questo spettacolare percorso stradale si estende da Toyama fino alla prefettura di Nagano e offre uno scenario piuttosto impressionante. E’ il più sbalorditivo corridoio di neve del mondo e qui il suo accumulo può raggiungere addirittura i 20 metri!

Nuovo canale TELEGRAM! > Unitevi! 😉 

Passarci attraverso con la macchina, l’autobus ma soprattutto a piedi, è davvero un’esperienza incredibile. Ma a causa del pericolo di crolli, il corridoio di neve Tateyama Kurobe è aperto solo dalla primavera in avanti, quindi non in inverno.


Le 10 destinazioni invernali più belle del Giappone