Inventori giapponesi creano una mano robotica per single

Inventori giapponesi creano una mano robotica per single 

Per chi legge ‘mano robotica’ e pensa subito male.. per certe cose in Giappone esistono già dei ritrovati tecnologici più performanti di una mano. Come ad esempio dei tubi di silicone che al loro interno simulano in tutto e per tutto l’anatomia di una ragazza. In questo caso però si tratta di una esperienza innocente e romantica come fare una passeggiata mano nella mano con la propria dolce metà. Alcuni ricercatori dell’Università di Gifu hanno notato che per i giapponesi questa cosa è più difficile da fare che per altri popoli. I motivi sono molteplici ma principalmente culturali.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

In Giappone tenere la mano di una ragazza in pubblico è considerata una cosa molto intima ed esplicita, i nipponici non amano dare spettacolo con il contatto fisico. Non è considerato decoroso nemmeno abbracciarsi davanti ad altre persone, meno che meno baciarsi, neanche sulle guance! Solo i giovani stanno cominciando un po’ a ribellarsi a questa mentalità antiquata.

Inoltre in Giappone ci sono altri problemi che impediscono a due persone di tenersi per mano in generale. Uno è il contatto fisico inesistente, anche per questioni di igiene, molto prima della pandemia. Un altro è che per un giapponese mediamente è difficile trovare una ragazza con la quale avere un tipo di rapporto così stretto da poterla tenere per mano. Sia per timidezza che per il disinteresse di entrambe le parti nell’avere una relazione seria.

Un gruppo di ricercatori ha così deciso di inventare un modo per consentire a tutte le persone di “sperimentare cosa vuol dire tenere la mano della propria dolce metà mentre si cammina. E più facilmente che tentando di farlo con una persona vera”. Come? Parlando di Giappone ovviamente tramite un robot, che domande. L’invenzione si chiama Osampo Kanojo (ragazza da passeggiata) o, per usare il suo nome internazionale ufficiale, My Girlfriend in Walk.

.
A prima vista l’oggetto che si vede nel video qui sopra, potrebbe sembrare solo il braccio di un manichino. Il sofisticato dispositivo invece riesce a restituire tutta una serie di sensazioni fisiche, una vera esperienza 4D di una passeggiata reale. C’è il tatto, il suono e persino l’odore che si potrebbe sentire passeggiando con una donna. L’efficacia della mano robotica Osampo Kanojo ha almeno 7 punti forti:

1. Il rivestimento esterno è realizzato in silicone morbido e flessibile che ricrea la tenerezza della mano di una ragazza. Esattamente lo stesso materiale delle bambole realistiche di cui ho già parlato QUI.

2. Al suo interno la mano ha un sensore di pressione. Così quando stringi il suo palmo i motori si attivano e la mano robotica stringe la tua a sua volta.

 3. Quando si cammina con qualcuno, il ritmo dei nostri passi potrebbe non combaciare perfettamente, creando un movimento irregolare. Per riuscire a replicare questa sensazione, la mano Osampo Kanojo è montata su un binario che corre perpendicolare al polso. Se si cammina troppo velocemente, i motori la faranno scivolare all’indietro, creando la sensazione e il peso di quando si viene trattenuti da qualcuno che non ha il nostro stresso passo. Anche se può sembrare una cosa fastidiosa, in realtà è questo che restituisce l’esperienza reale di camminare di fianco a qualcuno. E non semplicemente di stringere qualcosa in mano.

Inventori giapponesi creano una mano robotica per single

4. Osampo Kanojo è anche calda come una mano vera. Non caldissima perché di solito le mani delle ragazze non lo sono mai troppo. Il calore si irradia attraverso un piccolo motore sia dal palmo che dalle dita.

5. Una mano umana non è asciutta come un pezzo di plastica o di gomma. Una mano troppo viscida di sudore sarebbe sgradevole ma per sembrare vera deve essere un tantino umida. Per ottenere ciò al suo interno ha un pezzo di tessuto che, quando il riscaldatore viene attivato, provoca la secrezione di tracce di umidità attraverso dei piccoli fori nel rivestimento esterno.

6. Come detto in precedenza, due persone che camminano mano nella mano non avranno necessariamente lo stesso ritmo. Osampo Kanojo riproduce anche i suoni di passi di una ipotetica ragazza virtuale con i tacchi attraverso l’altoparlante di uno smartphone collegato. Non mancano anche suoni leggeri di respiro e il fruscio dei vestiti che indosserebbe una donna reale.

7. Infine, come ho già anticipato, questa è una esperienza 4D. Quindi gli ingegneri hanno incluso anche qualcosa che inganni l’olfatto. Il panno umido all’interno di Osampo Kanojo irradia infatti una leggera fragranza di shampoo. Perché proprio lo shampoo e non un > vero profumo da donna? Perché in Giappone nessuno lo usa, ne donne ne uomini, è considerato troppo forte e sinonimo di scarsa igiene. Il profumo preferito dai nipponici in assoluto è quello del > sapone, che testimonia che ci siamo lavati da poco.

Il prototipo di Osampo Kanojo per ora è progettato solo come sostituto della mano di una donna. Ma il sistema potrà in futuro essere facilmente adattato per replicare anche la mano di un uomo. Con un rivestimento esterno meno morbido e fragranze sostitutive come il tabacco. E magari in un futuro ancora più futuro la mano potrebbe essere parte di un corpo robotico completo che cammina veramente con noi. In Giappone credo che prima o poi sarà inevitabile questo sviluppo.

Chiaramente è facile bollare Osampo Kanojo come l’ennesimo tentativo di creare una ragazza virtuale per chi ha paura a provare a trovarne una vera. Il team di sviluppo afferma però che uno dei loro obiettivi iniziali era dare conforto a chi viveva isolato causa pandemia. E anche spronare chi lavora o studia da casa in remoto a fare una salutare passeggiata non sentendosi completamente e tristemente solo. Ma credo che queste siano solo giustificazioni per non ammettere che in realtà il giapponese medio potrebbe aver avuto bisogno di questo ennesimo sostituto di un vero essere umano anche prima che scoppiasse il Covid

Post consigliato > Uomo giapponese ‘sposa’ un ologramma: ‘La amo e la vedo come una vera donna’ 


Inventori giapponesi creano una mano robotica per single