In Giappone vendono crocchette di manzo Kobe con una lista d'attesa di 30 anni

In Giappone vendono crocchette di manzo Kobe con una lista d’attesa di 30 anni

In Giappone, precisamente a Takasago, prefettura di Hyogo, esiste un’antica macelleria fondata nel 1926. Si chiama Asahiya e per decenni ha venduto carne e derivati, incluso il pregiato manzo Wagyu di Kobe. Dopo la seconda guerra mondiale ha iniziato a produrre delle crocchette di patate, in giapponese korokke“, ripiene di Kobe. Da allora la sua fama ha cominciato a crescere esponenzialmente, fino ai livelli assurdi di oggi.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Nel 1994, dopo che è subentrato il 30enne Shigeru Nitta terza generazione di macellai della famiglia, le korokke di Asahiya sono cominciate a diventare un’ossessione collettiva. Poi lo sono diventate definitivamente grazie ad Internet. Spiega il signor Nitta: “Abbiamo iniziato a vendere i nostri prodotti online nel 1999. A quel tempo le ‘Extreme Croquettes’ erano solo un prodotto offerto in prova per accaparrarci nuovi clienti.”

Piano piano però, le persone hanno cominciato ad ordinarne sempre di più e da tutto il paese. Provocando la lista di attesa ridicolmente lunga che esiste ora. Infatti se in questo momento si prova ad ordinare online queste ‘crocchette estreme’, in vendita solo sul web e spedite solo in Giappone, il tempo di attesa che vedremo scritto è di 30 anni! Reali.

In Giappone vendono crocchette di manzo Kobe con una lista d'attesa di 30 anni

Queste ambite korokke sono però solo uno dei quattro tipi totali disponibili da Asahiya. Non puoi aspettare tre decenni? Allora meglio optare per le Premier Kobe Beef che hanno una lista di attesa di “solo” 4 anni! Oppure possiamo andare direttamente al punto vendita e trovare anche altri due tipi di crocchette da asporto: le Tor Road e le Kitanozaka.

Ma perché le crocchette vendute online hanno avuto ed hanno tutt’ora, questo successo incredibile? Semplice. Dato che sono nate per far scoprire l’azienda a chi non la conosceva, hanno un prezzo molto basso. Le Extreme Croquettes costano infatti solo 270 ¥ (crc. 1,90 €) al pezzo. Solo la quantità di carne Kobe che contiene una singola crocchetta costerebbe 400 ¥ (crc. 2,80 €), da qui si capisce l’accanimento dei clienti!

In Giappone vendono crocchette di manzo Kobe con una lista d'attesa di 30 anni

Per limitare le perdite e poter mantenere un prezzo così basso, Asahiya produceva inizialmente solo 200 crocchette alla settimana in una cucina accanto al negozio. Solitamente quando una cosa costa poco vuol dire che è di bassa qualità. Invece in questo caso le crocchette vendute sono tutte fresche di giornata e senza conservanti. Inoltre, il tipo di manzo Kobe usato per i ripieno è quello più pregiato in assoluto, ovvero femmina di tre anni classificata Kobe A5. Ancora più chiara l’ossessione dei nipponici no?

Racconta il signor Nitta:“Facciamo invecchiare la carne per 40 giorni e le patate per un mese in modo che siano più dolci. Vendiamo carne di manzo allevata da persone che conosciamo personalmente, tutta prodotta nella prefettura di Hyogo. Sia che si tratti di manzo Kobe, che di maiale di Kobe o pollo di Tajima. Questo è sempre stato lo stile del negozio, anche da prima che diventassi io il proprietario.”

Vedendo che gli ordini aumentavano in maniera esponenziale, fino ad un’attesa di 14 anni, ad un certo punto Nitta nel 2016 decise di smettere di vendere le crocchette di Kobe. Ma da quel momento ha cominciato a ricevere moltissime chiamate che chiedevano insistentemente di continuare ad offrirle. Così nel 2017 ha ricominciato alzando però il prezzo a 540¥ (crc. 3,80€) al pezzo, comunque sempre basso per essere Kobe A5. E producendone 200 al giorno, non più a settimana.

In Giappone vendono crocchette di manzo Kobe con una lista d'attesa di 30 anni

La confezione base di Extreme Croquettes Kiwami che viene venduta online surgelata è composta da 5 pezzi e costa 2.700¥ (crc. 18,70€). Il negozio invia anche una newsletter periodica ai clienti in attesa aggiornandoli sulle tempistiche di spedizione. Quelli che stanno ricevendo a casa le crocchette in questi giorni hanno effettuato il loro ordine 10 anni fa!

Spiega ancora Nitta: “Qualcuno penserà che sarebbe meglio se assumessi più persone per evadere gli ordini di queste crocchette. Ma credo che nessun uomo d’affari lo farebbe sapendo che questo aumenterebbe il suo deficit. Mi dispiace far aspettare i miei clienti. Vorrei produrle più rapidamente e inviarle il prima possibile ma se lo facessi il negozio andrebbe in bancarotta.”

Asahiya ora ha due sedi in Giappone: l’originale a Takasago City e una seconda nella città di Kobe. Per quanto riguarda il futuro, il proprietario ormai 58enne dice che stanno pensando di espandersi. “Mi piacerebbe creare un piccolo spazio dove le persone possano anche mangiare al tavolo. Il nostro negozio è da tempo un luogo turistico. Ma se diventasse un ristorante, i nostri vicini ristoratori potrebbero risentirsi dato che li riforniamo con la nostra carne”.

Post consigliato > In Giappone esiste un distributore automatico di pregiata Wagyu in aperta campagna


In Giappone vendono crocchette di manzo Kobe con una lista d’attesa di 30 anni