In Giappone se ti vaccini partecipi ad una lotteria

In Giappone se ti vaccini partecipi ad una lotteria

Il governo della prefettura di Gunma ha lanciato un’incredibile incentivo alle vaccinazioni rivolto ai giovani giapponesi di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Una categoria risultata molto restia a vaccinarsi in generale.

Sarà a tutti gli effetti una lotteria e avrà come premi un nuovo modello di Suv Subaru e dei buoni viaggio per 100 persone del valore di 50.000¥ (crc. 380€) e per 250 persone del valore di 20.000¥ (crc. 153). Potrà partecipare alle estrazioni solo chi riceverà la seconda dose di vaccino contro il COVID-19 entro la fine di settembre 2021.In Giappone se ti vaccini partecipi ad una lotteriaIl risultato dall’annuncio della lotteria è stato immediato. Nella prefettura di Gunma il tasso di vaccinazione nelle persone della fascia 20-30 anni è aumentato drasticamente.

Dal 18,9% del 1 agosto 2021 ad un incredibile 43,7% a fine agosto! Ma di incentivi ai vaccini di questo tipo tra i giovani in Giappone non ne esistono solo in questa prefettura.

In Giappone se ti vaccini partecipi ad una lotteria

La prefettura di Aichi ad esempio ha una diversa lotteria. In palio dei buoni pasto da 10.000 a 22.000¥ (da crc. 76 a 168€), sempre per persone giovani dai 20 ai 30 anni che riceveranno le due dosi di vaccino entro il 1 ottobre 2021. Questo per risollevare anche il settore della ristorazione duramente colpito dalla pandemia anche in Giappone.

Nuovo canale TELEGRAM! > Unitevi! 😉 

A Momiji un ristorante di soba offre uno sconto di 1.000¥ (crc. 7.70€) a chi ha fatto le due dosi di vaccino. Shoya, una catena di più di 100 ristoranti sparsi per il paese, offre uno sconto del 10% a chi ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

Tutti questi incentivi sono stati attuati nel tentativo di ridurre drasticamente i non vaccinati nel paese. Dopo aver riscontrato una forte tendenza, soprattutto tra i più giovani, a evitare i vaccini. Ma le critiche non si sono fatte attendere.

Hayao Miyazaki rilascia un'intervista sull'ultimo film Ghibli del figlio

Siamo preparati alle critiche ma volevamo evitare l’esistenza di ‘buchi’ creati da una generazione specifica che rimaneva praticamente non vaccinata“, ha affermato uno dei funzionari prefettizi. I giapponesi hanno espresso numerosi punti di vista opposti al governo:

“Perché è limitato a quelli tra i 20 e i 30 anni?”

“State solo cercando di usare i premi come esca”.

“Gli incentivi non dovrebbero essere regali o sconti ma privilegi come accessi liberi a locali e concerti trattandosi di giovani.”

In Giappone se ti vaccini partecipi ad una lotteria

Il Giappone risulta come uno dei paesi con la più bassa fiducia nei vaccini al mondo. Un team di ricerca ha affermato che questo potrebbe essere collegato a quello che successe qualche anno fa con il vaccino contro il papilloma virus (HPV) nel paese.

La diffusione di notizie sulle pessime condizioni di salute delle giovani donne che avevano ricevuto il vaccino HPV, che previene casi di cancro al collo dell’utero, ha fatto aumentare incredibilmente la paura nella popolazione. Il Ministero della salute giapponese, ha interrotto la promozione di questi vaccini nel 2013 e di conseguenza il tasso di vaccinazione nazionale è sceso allo 0,6%.La generazione che è stata sottoposta a vaccinazione HPV, all’epoca ragazzine dalla sesta elementare fino al primo anno delle superiori, ha attualmente vent’anni. La preoccupazione per i vaccini in generale potrebbe essere particolarmente radicata in questa fascia di età specifica anche e soprattutto per questo motivo.

Fonti @japaninside e @themainichi

Post consigliato > Distributore automatico a Tokyo vende tamponi molecolari PCR


In Giappone se ti vaccini partecipi ad una lotteria