Il Giappone tocca le 200.000 nuove infezioni giornaliere

Il Giappone tocca le 200.000 nuove infezioni giornaliere

Purtroppo da martedì scorso la prefettura giapponese di Osaka ha l’allerta Covid al livello più alto dei tre previsti in tutto il paese. L’allarme è scattato dopo che il conteggio giornaliero delle infezioni nell’area ha raggiunto il record di 25.762 a causa della nuova ondata di variante Omicron. Questo Covid sembra davvero non avere mai fine… non vorrei che il Giappone chiudesse di nuovo tutto come il suo solito.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati! 😉 

Il livello di allerta è passato da giallo a rosso anche perché il tasso di occupazione degli ospedali è aumentato drasticamente negli ultimi giorni. Nella prefettura di Osaka quasi del 50%! Numeri che il Giappone non è abituato ad avere, nemmeno ad inizio pandemia li ha mai visti.

Anche Tokyo martedì scorso ha registrato 31.593 nuovi casi, con un aumento di circa 20.000 infetti rispetto alla settimana prima. Il governo metropolitano di Tokyo ha alzato l’allerta Covid dai quattro livelli più bassi a quello più alto! Per ora il Giappone non ha messo restrizioni alla circolazione delle persone, nonostante si trovi di fronte ad una settima ondata di infezioni da record. Colpevole è la sotto-variante BA.5 Omicron, altamente contagiosa. Ho paura però che se i numeri aumenteranno ancora probabilmente ci sarà qualche conseguenza.

Nuovi massimi nei contagi sono stati raggiunti anche in molte altre prefetture giapponesi, che fino ad ora avevano numeri molto bassi: Fukuoka (9.136). Hyogo (6.667). Okinawa (5.160). Shizuoka (3.724). Kagoshima (2.718). Gifu (2.594). Miyagi (2.094). Oita (1.940). Tochigi (1.783). Nagano (1.594). Nagasaki (1.587).

Il governatore di Osaka, Hirofumi Yoshimura ha affermato che tutta la prefettura probabilmente nei prossimi giorni dovrà cominciare a limitare i movimenti almeno degli anziani per proteggerli. Questo perché sono quelli più a rischio di sintomi gravi se infettati. Comunque per ora, non chiederà a bar e ristoranti di ridurre i propri orari di apertura come fatto in precedenza.

Il Giappone tocca le 200.000 nuove infezioni giornaliere

Le autorità stanno anche intensificando la fornitura di un quarto ciclo di vaccinazioni, concentrandosi su coloro che operano nel settore sanitario, sugli anziani e su soggetti vulnerabili. Ad oggi, il 31% dei giapponesi ha ricevuto quattro dosi di vaccino.

Quindi in totale da inizio pandemia, è stato confermato che i casi in Giappone sono stati 11,39 milioni, in una nazione di 125,8 milioni di abitanti. I decessi totali hanno raggiunto quota 32.000. Se paragonati ai nostri 171.000 sembrano pochi ma il Giappone ha sempre avuto numeri molto bassi, solo nell’ultimo mese ha avuto un picco anomalo di contagi. Che purtroppo non promette nulla di buono per un prossimo ritorno ai viaggi liberi da agenzie nel paese…

Post consigliato > Tornano i turisti italiani in Giappone: primo gruppo di 11 persone dopo 2 anni e mezzo 

Fonte: @mainichi e @thejapantimes


Il Giappone tocca le 200.000 nuove infezioni giornaliere