Il Giappone è il Paese con il QI più alto del mondo

Il Giappone è il Paese con il QI più alto del mondo

Il Giappone è un paese noto per le sue innovazioni tecnologiche, la forte etica del lavoro e una ricca cultura peculiare. Non è il primo anno che in base ai tipici test del QI risulta essere leader mondiale quando si tratta di intelligenza. Secondo il rapporto 2023 dell’Ulster Institute, che si basa su uno studio effettuato dai ricercatori Richard Lynn e David Becker, il Giappone ha un QI medio di 106,49. Risultato che lo colloca in cima alla classifica mondiale per quanto riguarda il quoziente intellettivo.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Tale classifica con i dati dei paesi principali, è stata divulgata recentemente dall’account twitter The World Ranking. In seguito a questa, trovate alcune considerazioni sui fattori che hanno contribuito all’alto punteggio QI del Giappone, confrontandolo anche con altri paesi.

Avrete sicuramente notato che in questa classifica non compare l’Italia. Ma non perché non sia stata esaminata o perché troppo scarsa. Semplicemente, dopo il 10° posto, sono stati scelti solo alcuni paesi e altri no per mancanza di spazio nel post. La stessa classifica, ma completa, la trovate anche nel portale Wisevoter, dove si scopre che l’Italia è al 41° posto con un QI medio di 94.23. Davanti alla Spagna di tre posizioni ma dietro alla Germania e alla Francia. Si evince anche che nelle prime 6 posizioni si sono piazzati tutti Paesi Asiatici.

Il Giappone è il Paese con il QI più alto del mondo

3 fattori che influenzano l’alto QI del Giappone

. Sistema educativo: Quello nipponico è rinomato in tutto il mondo per la sua eccellenza. Si colloca costantemente tra i migliori a livello globale nei test di rendimento in matematica e scienze. Materie chiave che contribuiscono notevolmente all’elevato punteggio QI complessivo del paese. Il sistema educativo giapponese enfatizza la disciplina, la perseveranza, la competizione e il rispetto per gli altri, valori fondamentali nella loro cultura.

. Influenze culturali: La coesione sociale, il rispetto per l’apprendimento e una forte etica del lavoro svolgono un ruolo vitale nel plasmare l’intelletto dei cittadini giapponesi. Le famiglie tengono moltissimo all’istruzione dei figli, spingendoli ad eccellere negli studi e sviluppare abilità preziose che li avvantaggeranno nel futuro lavorativo.

. Nutrizione e Sanità: Il Giappone ha uno degli stili di vita più sani a livello globale. Spesso attribuito ad una dieta ricca di pesce, verdure e cibi fermentati, nutrienti essenziali per la corretta funzione cerebrale. Inoltre, l’accesso a servizi sanitari costosi ma di qualità contribuisce a un migliore sviluppo fisico e cognitivo complessivo nella popolazione.

Il Giappone è il Paese con il QI più alto del mondo

Un confronto con altri paesi

Nonostante la prima posizione del Giappone nelle classifiche globali del QI, c’è da considerare che altri Paesi Asiatici come Taiwan (106,47) e Singapore (105,89) hanno quasi gli stessi suoi risultati. E non a caso vantano anch’essi sistemi educativi encomiabili. Mentre grandi Paesi occidentali economicamente più sviluppati, come gli Stati Uniti ad esempio, hanno punteggi medi di QI inferiori. Probabilmente influenzati da vari fattori che vanno dai diversi stili educativi agli standard nutrizionali e sanitari meno esigenti.

Come farà il Giappone a mantenere questo punteggio?

Il Giappone sono anni che continua ad essere leader a livello globale in termini di punteggi del quoziente intellettivo. Per continuare ad esserlo però è fondamentale che affronti sfide emergenti, progressi tecnologici e mutevoli richieste della forza lavoro:

  • Dovrà aggiornare costantemente il curriculum educativo nazionale con particolare attenzione allo sviluppo delle competenze essenziali richieste per il futuro.
  • Dovrà incoraggiare le innovazioni della ricerca in campi come l’intelligenza artificiale o le fonti di energia rinnovabile.
  • Dovrà investire in servizi sanitari sempre di maggiore qualità, per contribuire allo sviluppo fisico e cognitivo complessivo della società nipponica.

Dal Giappone l'invenzione della lattina di birra con due linguette

Imparando dal successo del Giappone, altri paesi come anche il nostro che non si è piazzato benissimo in questa classifica, possono migliorare i rispettivi sistemi educativi. E farli avvicinare in alcuni aspetti ai modelli Asiatici indubbiamente vincenti visti i risultati medi dei test di QI. Anche dei continui investimenti nella ricerca e sviluppo, nella sanità e nell’istruzione rimangono cruciali per avvicinarsi alle alte posizioni dei Paesi Asiatici. In quanto ad intelligenza dimostrano attualmente di surclassare l’Occidente.


Il Giappone è il Paese con il QI più alto del mondo