Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell’area finale

Con la rivelazione della data di apertura dell’ultima zona, Ghibli Park annuncia l’introduzione di un nuovo biglietto Premium. Da quando il Parco ha aperto a novembre 2022, i biglietti sono sempre stati separati per ogni area e quindi economici. Uno per il Grande Magazzino Ghibli, uno per la Foresta di Dondoko (l’area dedicata a Totoro) e uno per la Collina della Gioventù (ispirata a I sospiri del mio cuore). Poi nel tempo, sono apparsi anche ingressi cumulativi per più aree, fino ad aggiungere la penultima, il Mononoke Village che ha aperto il 1 novembre. Ed ora Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell’area finale, quella dedicata ad Howl.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

L’annuncio ufficiale della data di apertura dell’ultima area, la Valle delle Streghe, è arrivato: sarà il 16 marzo 2024. Combacerà anche con l’introduzione di nuovi biglietti, più uno totale molto costoso per tutte e 5 le aree. Dal 10 gennaio 2024 si possono prenotare i biglietti per marzo, quando il parco sarà completo. Se non ne siete al corrente infatti, per visitare il Ghibli Park non ci si può semplicemente presentare e comprare lì i biglietti. Gli ingressi vanno prenotati 2 mesi prima tramite un sito giapponese che apre la vendita solo una volta al mese e chi prima arriva prima alloggia. Per questo è difficilissimo riuscire ad accaparrarseli, vanno esauriti in pochi minuti. Speriamo che in futuro cambieranno questa modalità assurda, io ho provato varie volte a prenderli e non ci sono mai riuscita…

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Per quanto riguarda le attrazioni della Valle delle Streghe che aprirà a marzo, oltre alle riproduzioni del Castello errante di Howl visitabile e della panetteria Guchokipanya di Kiki consegne a domicilio che in realtà sarà un ristorante, ci saranno nuove attrazioni: delle giostrine dove si potrà cavalcare lo stambecco Yakul della Principessa Mononoke, ma solo se abbiamo meno di 12 anni… accidenti!

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

E anche delle Macchine Volanti stile Laputa, molto simili alle giostre di Dumbo a Disneyland. Chissà se ad Hayao Miyazaki avrà fatto piacere l’introduzione di queste novità. Ha sempre sostenuto di odiare i tipici parchi con giostre elettriche e che il suo non sarebbe mai stato così… qui c’è sicuramente lo zampino del figlio Goro che, non a caso, è a capo dei lavori del parco.

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

In un’altra zona della Valle delle Streghe, i visitatori potranno entrare anche dentro la Casa della famiglia Okino. Quella dove la streghetta Kiki vive con i genitori all’inizio del film, prima di partire per il suo apprendistato.

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Ci sarà anche il negozio di cappelli Hatter’s dove lavora Sophie all’inizio del film Il Castello errante di Howl. Non è specificato cosa ci sarà dentro, ma potrebbe benissimo essere un negozio di souvenir e merchandising.

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Una novità che ancora non era stata svelata è la Flying Machine Boarding Tower, descritta come ‘uno spazio di gioco per bambini ispirato alle case dei ragazzi che sognano di volare nei cieli’. Praticamente una specie di casa-laboratorio aeronautico di Pazu in Laputa e Tombo in Kiki consegne a domicilio fusi assieme. Qui ci vedo perfettamente lo zampino di Miyazaki in persona.

Tutto fantastico… ma arriviamo alla nota dolente: l’aumento dei prezzi. Come ho già detto, il nuovo sistema di biglietti entrerà in vigore il 10 gennaio per marzo. Le diverse aree del parco non sono collegate tra loro, ma sparse dentro il Parco Commemorativo di Aichi dell’Expo 2005. All’inizio, quando il Ghibli Park ha aperto a novembre 2022, ciascuna delle tre aree richiedeva biglietti separati, così suddivisi:
. Grande magazzino Ghibli: adulti: 2.000/2.500 ¥ (crc. 12-15 €, giorni feriali/fine settimana), bambini (4-12 anni): 1.000/1.250 ¥
. Foresta di Dondoko: adulti: 1.000 ¥, bambini: 500 ¥
. Collina della Gioventù: adulti: 1.000 ¥, bambini: 500 ¥

Ciò significa che ogni singola area costava appena 1.000 ¥ (crc. 6 €) per gli adulti o 500 ¥ per i bambini. Tutte le tre aree assieme, quindi 4.000/4.500 ¥ (crc. 25-30 €) per gli adulti o 2.000/2.250 ¥ per bambini. Pochi mesi dopo l’apertura, Ghibli Park ha eliminato il biglietto riservato solo alla Collina della Gioventù, area molto piccola, abbinandolo al Grande Magazzino Ghibli ma senza alcuna variazione di prezzo.

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Con l’apertura del Mononoke Village lo scorso 1 novembre, il sistema dei biglietti è cambiato di nuovo. Un aumento moderato ma giusto, dato che rispetto all’inizio c’è una zona in più:
. Combinazione Grande Magazzino Ghibli/Mononoke Village: adulti: 2.500/3.000 ¥ (crc. 15-18 €, giorni feriali/fine settimana), bambini: 1.250/1.500 ¥
. Foresta di Dondoko: adulti: 1.000 ¥, bambini: 500 yen
. Collina della Gioventù: adulti: 1.000 ¥, bambini: 500 yen
. Tutto il parco adesso 4.500/5.000 ¥ (crc. 27-30 €) per gli adulti o 2.250/2.500 ¥ per i bambini

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Dal 16 marzo invece, con l’apertura dell’ultima zona dedicata ad Howl, il sistema eliminerà quasi completamente i biglietti separati. Ci saranno tre diverse classi: il Ghibli Park Stroll, il Ghibli Park Big Stroll e il Ghibli Park Premium Big Stroll:
● Biglietto Ghibli Park Stroll: adulti 1.500/2.000 ¥ (crc. 10-12 €, giorni feriali/fine settimana), bambini 750/1.000 ¥. Con questo biglietto Sanpo-ken (in giapponese) niente Grande Magazzino Ghibli, ma si può entrare nelle altre quattro parti del parco. C’è un problema però: si può passare solo nelle parti esterne, non all’interno degli edifici, compresi negozi e ristoranti. E nemmeno salire sulla giostra della Valle delle Streghe o sulle macchine volanti. Tutte queste attività si potranno comunque fare, ma pagando separatamente oltre al biglietto d’ingresso.

● Biglietto Ghibli Park Big Stroll: adulti 3.500/4.000 ¥ (crc. 21-24 €, giorni feriali/fine settimana), bambini 1.750/2.000 ¥. Questo biglietto ti consente di accedere a tutte e cinque le aree del Ghibli Park, incluso il Grande Magazzino Ghibli, negozi, ristoranti e giostre. Non consente però l’entrata alla ricostruzione del Castello errante di Howl e alla casa di Mei e Satsuki nella foresta di Totoro. E in nessuno degli edifici della Valle delle Streghe, della Foresta di Dondoko o della Collina della Gioventù.

● Biglietto Ghibli Park Premium Big Stroll: adulti 7.300/7.800 ¥ (crc. 45-48 €, giorni feriali/fine settimana), bambini 3.650/3.900 ¥. Se vogliamo vedere tutto senza restrizioni, questo è il biglietto di accesso completo. Come accennato in precedenza, vedere tutto attualmente al Ghibli Park costa 4.500/5.000 ¥ (crc. 27-30 €) per gli adulti e 2.250/2.500 ¥ per i bambini. Quindi questo biglietto Premium rappresenta un sostanziale aumento di prezzo. Attualmente se vogliamo vedere ad esempio solo la casa di Totoro, magari perché abbiamo poco tempo, pagheremo solo 1000 ¥, ovvero 6 €. Da marzo invece, aboliti i biglietti singoli, entrare nella famosa casa infestata dai makkurokurosuke costerà 7.300 ¥, ovvero 45 €!!

Per quanto riguarda i lati positivi, il Ghibli Park rimane gratuito per i bambini fino a 3 anni. Poi, sebbene l’abbandono dei biglietti per una sola area abbia eliminato i modi più convenienti per vedere una parte del parco, evita anche il dilemma di dover scegliere. Soprattutto per i turisti stranieri che non possono dire: ‘ok, questa zona la vedrò il mese prossimo’. Così, da marzo si potrà dedicare un’intera giornata alla visita totale del Ghibli Park come capita normalmente in ogni parco a tema.

Tuttavia, è sorprendente come Ghibli Park passerà da un prezzo molto abbordabile, ad uno quasi pari a quello di Tokyo Disneyland o degli Universal Studios di Osaka! Nonostante sia molto più piccolo rispetto a questi due, ed offra molte meno attrazioni e attività. Facciamo una rapida comparazione di tariffe:
. Tokyo Disneyland: adulti: 7.900-10.900 ¥ (crc. 48-67 €), bambini: 4.700-5.600 ¥
. Universal Studios Japan: adulti: 8.600 ¥ (crc. 53 €), bambini: 5.600 ¥
. Ghibli Park Premium Big Stroll Ticket: adulti 7.300-7.800 ¥ (crc. 45-48 €), bambini 3.650-3.900 ¥

Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell'area finale

Con ogni probabilità, l’aumento dei prezzi del Ghibli Park non intaccherà in modo significativo la sua attrattiva per i turisti, soprattutto stranieri. Dal momento che 48 € sono niente se paragonati al costo del biglietto aereo per il Giappone più gli hotel, i treni e tutto il resto. Questi nuovi prezzi potrebbero invece far desistere i giapponesi, soprattutto chi vive vicino al bellissimo Museo Ghibli di Tokyo, dove un ingresso totale per adulti costa da sempre solo 6 €. E così non deve nemmeno prendere il treno fino a Nagoya.

Probabilmente questa nuova politica dei biglietti è fatta apposta per incentivare gli stranieri, dato che ormai, ad un anno dall’apertura, molti nipponici hanno già visto il parco. Fino a pochi mesi fa infatti, l’acquisto dei biglietti era possibile solo dal Giappone, escludendo il resto del mondo. Ma era ovvio che poi, con l’aumento vertiginoso del turismo post-pandemia ritornato ai livelli del 2019, sarebbe arrivato anche il nostro turno di visitare il Ghibli Park! Ora non resta che rendere il metodo di prenotazione meno complicato, magari aprire anche delle normali biglietterie fisiche, e tutto sarà pronto per il nostro arrivo in Giappone a primavera 2024!

Post consigliato > Ghibli Park recluta personale a tempo pieno e part-time: nessuna esperienza richiesta


Ghibli Park aumenta i prezzi dei biglietti e annuncia la data di apertura dell’area finale