Città giapponese investe soldi degli aiuti al coronavirus in un calamaro gigante

Città giapponese investe soldi degli aiuti al coronavirus in un calamaro gigante 

Un pugno in un occhio e uno spreco di denaro pubblico oppure una brillante idea per rilanciare il turismo e quindi la ripresa economica? Le opinioni dividono su quanto accaduto nella prefettura giapponese di Ishikawa. Una città giapponese investe i soldi degli aiuti al coronavirus in un calamaro gigante! 😲

Nuovo canale TELEGRAM! > Unitevi! 😉 

La pandemia da Covid-19 sta avendo un effetto negativo su tutti i paesi del mondo. La situazione è particolarmente difficile nei luoghi che dipendono tanto dal turismo. Come anche da noi in Italia del resto, dato che i viaggi sono ancora complicati da fare tra tamponi e vaccini vari. E meno viaggiatori significano anche meno clienti, non solo per gli albergatori ma anche per commercianti e ristoratori.

Il governo giapponese, per fronteggiare questa crisi, ha concesso delle sovvenzioni per rivitalizzare le zone che vivono principalmente di turismo. Quindi in base a questo, ha assegnato dei fondi alla città di Noto, nella prefettura di Ishikawa. E l’amministrazione come ha deciso di investirli? Ha comprato una gigantesca statua di un calamaro!

Pensate, si può perfino entrarci dentro attraverso un buco! Guardate il video di FNN XD

.

L’enorme opera d’arte è lunga 13 metri, è grande quasi quanto il Gundam di Odaiba sdraiato! Misura anche 9 metri in larghezza e 4 metri in altezza. Ma probabilmente il numero più scioccante di tutti è quanti soldi è costata: 27 milioni di ¥ (204.343€!) E di questi, 2 milioni di ¥ (15.000€) sono stati aggiunti dai cittadini perché non bastavano!

La domanda a questo punto è: come può venire in mente che un calamaro gigante possa aiutare in caso di coronavirus? Questa statua si trova fuori dalla Tsukumall michi no eki, la zona commerciale della Stazione di Noto chiamata Tsukumo Bay. Ha molti punti di ristoro che offrono prodotti tipici e negozietti di artigianato locale. E’ un punto chiave per i viaggiatori che si fermano a rilassarsi per assaporare le specialità del posto. E molte di queste sono proprio a base di calamari Ma-ika.

Città giapponese investe soldi degli aiuti al coronavirus in un calamaro gigante

Noto è famosa in tutto il Giappone per i suoi deliziosi calamari, che si possono trovare alla Stazione Tsukumall. Quindi, chi ha deciso come utilizzare i soldi dei fondi del governo, ha pensato che la statua di un calamaro fosse una saggia idea per attirare persone nella zona commerciale.

Ovviamente sono arrivati a valanga i commenti su Twitter. E, come ho detto all’inizio, questa storia della statua ha veramente diviso l’opinione pubblica.

“All’inizio ho pensato ‘Scommetto che i bambini saranno felici quando vedranno il calamarone!’ Ma hanno speso troppo…”

“Probabilmente attirerà più visitatori una volta che la pandemia si sarà calmata. Ma rimangono comunque un sacco di soldi spesi!”

“È come quando hai troppi soldi in tasca: finisci sempre per comprare cose di cui non hai davvero bisogno.”

“Forse diventerà la loro versione della statua di Hachiko a Shibuya. ‘Ci vediamo al calamaro alle 5 in punto!’ (a Tokyo Hachiko è il punto preferito dove i giapponesi si danno appuntamento per incontrarsi)

Città giapponese investe soldi degli aiuti al coronavirus in un calamaro gigante

Bisogna specificare anche che questa sovvenzione è stata concessa per la rivitalizzazione economica. Altri aiuti, come ad esempio per i costi sanitari della pandemia, sono già sostenuti da altri fondi speciali del governo nazionale. Questi investiti nella statua, sono semplicemente soldi in più per le zone turistiche in difficoltà.

Non si può negare inoltre che una gigantesca statua di un calamaro sia una trovata tipicamente giapponese. Sicuramente, soprattutto dopo le polemiche, molta gente andrà a vederla per farsi un selfie! Ma sarà abbastanza attraente da far riguadagnare i 27 milioni di ¥ spesi? Sicuramente la mossa di marketing è riuscita dato che, nel bene e nel male, del “calamaro giapponese gigante” ne ha parlato mezzo mondo.

Volete visitare la statua del calamaro gigante? Ecco tutte le info:

Ika no Eki Tsukumall / イ カ の 駅 つ く モ ー ル
Indirizzo esatto: Ishikawa-ken, Hosu-gun, Noto-cho, Ossaka 18-18-1
石川 県 鳳珠 郡 能 登 町 越 坂 18− 字 18 番 1
Sito web: ikanoeki.com

Fonte consultata @soranews24


Città giapponese investe soldi degli aiuti al coronavirus in un calamaro gigante