Arriva il sashimi vegetale che conquista i giapponesi e protegge le risorse marine

Arriva il sashimi vegetale che conquista i giapponesi

La crescente domanda mondiale di piatti a base di sushi e sashimi sta spingendo l’industria alimentare a sviluppare alternative vegetali più sostenibili. Il Giappone, solitamente molto tradizionale quando si parla di cibo, stavolta stupisce. Con le nuove proposte di aziende come Nipponham, sta tentando di avvicinarsi sempre di più al gusto e alla consistenza del pesce vero, conquistando a sorpresa gli esigenti palati dei consumatori nipponici. Ma come è fatto questo innovativo ‘finto sashimi’?

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

Prendiamo ad esempio il fiore all’occhiello dell’azienda, il sashimi di tonno magro a base vegetale. Realizzato con > farina di konnyaku (fatta con la patata konjac), replica l’aspetto, la consistenza e il sapore del tonno rosso fresco. Dicesi che si scioglie in bocca proprio come l’originale.

Il team di sviluppo, guidato da Watanabe Ken’ichi, ha lavorato duramente per trovare il giusto equilibrio tra gli ingredienti per raggiungere un effetto realistico. Viene servito in modo tradizionale, con fili di radice di > daikon, foglie di > shiso e > wasabi. Visivamente il suo aspetto è molto simile ad un vero piatto di sashimi e chi lo ha provato racconta che è affine al sapore e alla consistenza del pesce crudo. Incredibile.

Arriva il sashimi vegetale che conquista i giapponesi e protegge le risorse marine

Il prodotto è stato già lanciato sul mercato giapponese ad aprile di quest’anno (2024). Alberghi e catene di ristoranti hanno mostrato immediato interesse e pare che la domanda sia subito aumentata. E di conseguenza la produzione. Il sashimi vegetale viene venduto congelato e si conserva nel congelatore per un anno. Caratteristica che lo rende un’opzione interessante per i ristoranti che sempre più spesso si trovano a dover rispondere alle esigenze alimentari di vegani, vegetariani, intolleranti e allergici a pesce e crostacei. Oltre che per la crescente preoccupazione verso intossicazioni alimentari e sempre più frequenti contaminazioni da mercurio. Il pesce vegetale può inoltre essere consumato in sicurezza anche dalle donne incinte.

Il Giappone vara una nuova enorme nave per cacciare le balene

Arriva il sashimi vegetale che conquista i giapponesi e protegge le risorse marine

Anche altre aziende come Azuma Foods, offrono alternative vegetali al pesce con il marchio Future Fish. La loro distribuzione è già partita in alcuni supermercati selezionati. Il loro sashimi di tonno e salmone, realizzato sempre con > farina di konnyaku, è così realistico che spesso i consumatori non si accorgono della differenza con quello vero. Guardate voi stessi la foto qui sopra, è impressionante. Il brand Future Fish è anche certificato vegano da VegeProject Japan e quindi non contiene nessun estratto di origine animale.

Arriva il sashimi vegetale che conquista i giapponesi e protegge le risorse marine

La crescente domanda di alternative vegetali al pesce sta spingendo anche le catene di combini come Family Mart ad entrare nel mercato. La loro ciotola ‘imitazione di frutti di mare’ (foto sopra) a base di ingredienti come pasta di pesce, fagioli di soia e konnyaku, è un esempio di come il finto pesce stia diventando sempre più accessibile ed appetibile per i consumatori giapponesi.

Il motivo di tanto impegno da parte del Giappone verso questa direzione alimentare, arriva anche dalla spinta verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. La domanda di pesce sta esageratamente crescendo a livello globale e la pesca intensiva sta avendo un impatto devastante sulle risorse marine. I dati FAO mostrano che la quota di riserve ittiche a livelli sostenibili è crollata dal 90% nel 1974 al 65% nel 2019.

Per queste ragioni e per l’aumento di consapevolezza da parte dei consumatori sulla salute e le questioni ambientali, si prevede che sempre più aziende in futuro si butteranno sulle alternative vegetali al pesce. Queste opzioni non sono solo sostenibili, ma possono anche riservare delle piacevoli sorprese. Chi ha provato il finto sashimi garantisce che è delizioso e nutriente. A detta degli esigenti nipponici, offre un’esperienza culinaria sorprendente.

Post consigliato > Sushi e Onsen: aperto a Tokyo il mega complesso con cibo e terme del periodo Edo


Arriva il sashimi vegetale che conquista i giapponesi