5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

Il Giappone nel 2023 è tornato ai livelli di arrivi turistici del 2019, ovvero pre-pandemia. Tutti vogliono andarci, spronati anche dalla convenienza del cambio yen-euro. E anche se il prezzo dei biglietti aerei non è affatto tornato ai livelli di tre anni fa, ora costano praticamente il doppio, questa cosa non scoraggia le persone convinte a visitarlo. Negli ultimi tempi però ci sono stati diversi mutamenti chiave nel Paese. Esserne consapevoli può aiutare: ecco 5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

Canale TELEGRAM! > Unitevi per restare aggiornati!

5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

1. Kyoto Bus Pass fuori produzione

A settembre 2023 Kyoto ha interrotto la vendita del conveniente abbonamento giornaliero per gli autobus a tariffa forfettaria. Questo consentiva corse illimitate sugli autobus urbani al prezzo di 700 ¥ (crc. 4 €). La decisione mira a ridurre i problemi di sovraffollamento e congestione dei mezzi della città, causato soprattutto dai turisti. A volerlo soprattutto i locali che vivono la situazione come invivibile per chi si sposta per lavoro/scuola. Da adesso i visitatori di Kyoto dovranno optare per l’abbonamento combinato metropolitana + autobus, anche se più costoso, che decentra i turisti. Il suo prezzo è di 1.100 ¥ (quasi 7 €).

5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

2. Aumento del prezzo del Japan Rail Pass

A partire da ottobre 2023, il costo del Japan Rail Pass, biglietto unico per le linee JR, è aumentato del 70% rispetto ai prezzi precedenti. Tuttavia, il nuovo JRail Pass permette di salire sui due Shinkansen che prima non erano compresi, il Nozomi e il Mizuho. Sono treni come gli altri, semplicemente sono più veloci perché fanno pochissime fermate. Comunque, se prevedete un viaggio in Giappone con molte tappe, probabilmente ancora conviene prendere il Japan Rail Pass anche se aumentato. Altrimenti, per visitare solo un paio di città lontane come Tokyo e Kyoto e altri brevi spostamenti, direi che non è più conveniente prenderlo.

5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

3. Nuove regole sui bagagli in Shinkansen

Gli Shinkansen hanno da sempre restrizioni sui bagagli a bordo, ma ora saranno ancora più severe per quelli di grandi dimensioni senza prenotazione anticipata. Se superano i 160 x 250 cm, hanno dei costi aggiuntivi per poter essere portati a bordo. Il mio consiglio è quello di spedirli con un servizio takkyubin, anche per non doverli trascinare per le infinite stazioni nipponiche. Qui trovate tutte le info sulle 5 soluzioni migliori per poter avere comodamente ed economicamente le valigie già in camera all’arrivo in Hotel.

5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

4. Vendite sospese delle carte Suica e Pasmo

A causa della carenza di semiconduttori, l’acquisto delle IC card ricaricabili per i trasporti pubblici Suica e Pasmo direttamente in Giappone, è temporaneamente sospeso. Tuttavia, ci sono alternative: le carte Welcome Suica e Pasmo Passport che non necessitano di depositi cauzionali ma sono utilizzabili solo per 28 giorni e in caso di credito residuo non viene restituito. Funzionano anche con le app Suica mobile.

5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone

5. Norme più severe sul fumo

Fino a qualche anno fa, in Giappone era consentito fumare al chiuso, ma non all’aperto. Il contrario del resto del mondo in pratica. Ora, dopo le continue pressioni per adeguarsi agli altri grandi paesi, è vietato fumare ovunque, sia al chiuso che fuori. E allora come si fa? Bisogna vagare per le strade delle città alla ricerca di una smoking area, anche perché è vietato pure fumare mentre si cammina. Spesso le aree preposte si possono trovare anche al chiuso, ma nelle immense metropoli giapponesi sono sempre molto poche rispetto alla numerosa popolazione di fumatori. In passato erano più numerose, ma ora non più, forse per disincentivare il fumo. In Giappone se si viene scoperti con una sigaretta in luoghi non idonei, le multe possono essere molto salate

Post consigliato > Sospesa a tempo indeterminato la vendita delle tessere Pasmo e Suica in Giappone


5 recenti cambiamenti da considerare prima di un prossimo viaggio in Giappone