10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone

<— pagina precedente

10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone

6. Controllo del lavoro

Miyazaki controlla continuamente il lavoro dei suoi animatori. Spesso ogni singolo dettaglio di una determinata scena, lasciando poco spazio all’espressione creativa. Questo può essere frustrante per degli artisti che magari vorrebbero avere qualche libertà e soddisfazione in più nel proprio lavoro.

10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone

7. Ignorare i suggerimenti

Miyazaki può essere molto sprezzante nei confronti dei suggerimenti fatti dai suoi animatori. Spesso è così concentrato sulla propria visione che non è per niente aperto ad ascoltare altre idee, anche se valide. Questo può essere demoralizzante per gli animatori che si sentono solo strumenti nelle sue mani e non vengono mai valorizzati abbastanza.

10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone

8. Fedeltà esigente

Miyazaki può essere molto esigente nei confronti della lealtà dei suoi animatori. Si aspetta che siano completamente dediti ai suoi film. Può essere implacabile nei confronti di chi lascia lo studio prima dell’orario da lui stabilito. Se vai a casa contro la sua volontà, anche se hai una causa di forza maggiore, puoi pure considerarti licenziato.

10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone

9. Difficile collaborare

Miyazaki non ha peli sulla lingua con nessuno, figurarsi con i suoi sottoposti. Può essere molto difficile lavorare fianco a fianco con lui, noto per avere un carattere irascibile ed instabile. Soprattutto quando è sotto pressione con dei tempi stretti di consegna.

10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone

10. Animatori fedeli

Nonostante tutto ciò, gli animatori veterani di Miyazaki gli sono incredibilmente fedeli. Alcuni sono rimasti con lui dagli albori dello Studio Ghibli. Rispettano la sua visione e sono disposti a dedicare lunghe ore del loro tempo ai suoi film. La natura esigente di Miyazaki è stata sia una benedizione che una maledizione per lo Studio Ghibli. Ma ha spinto i suoi animatori a produrre alcune delle sequenze animate più belle mai concepite.

Tuttavia, ha anche creato un ambiente di lavoro molto impegnativo e stressante. Non c’è dubbio che Miyazaki sia un leader esigente e perfezionista, ma è anche un visionario che ha creato alcuni dei film d’animazione più amati di tutti i tempi. Se non riesci a stare dietro alla sua mente fervente, lavorare per lui risulta impossibile.

Post consigliato > Tutti gli omaggi all’arte italiana ed europea nel film Il Ragazzo e l’Airone di Miyazaki 


10 modi in cui Hayao Miyazaki personifica la cultura tossica del lavoro in Giappone