10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi

<— pagina precedente


10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi

6. Walkman

Nel 1979, l’azienda giapponese Sony lanciava il primo lettore di musicassette portatile della storia, il glorioso Walkman. Fu una vera rivoluzione per la fruizione della musica in tutto il mondo.

Per la prima volta, si poteva ascoltare musica con delle cuffie mentre si camminava (walk-man appunto). Prima di questa geniale invenzione, l’unica musica che si poteva ascoltare mentre si era in giro, era quella di una radiolina portatile.


10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi7. CD, DVD e Blu-ray

Il compact-disc (CD) nella sua configurazione definitiva, risale al 1979. L’invenzione fu frutto della collaborazione tra l’azienda tedesca Philips e la giapponese Sony. Sony già da anni stava studiando la tecnologia del disco ottico digitale e ha cominciato a vendere i lettori non portatili dal 1982. Due anni dopo già esistevano quelli portatili, l’equivalente del walkman ma con i CD.

Canale TELEGRAM! > Unitevi per rimanere aggiornati! 😉 
Le ginnaste ritmiche dell'Uzbekistan omaggiano Sailor Moon

Subito dopo l’invenzione dei CD arrivarono a ruota i DVD video, sempre risultato della collaborazione di diverse aziende: Philips, Toshiba e Sony. Sempre Sony ha inventato anche il più recente formato Blu-Ray, diffusosi con l’arrivo della Play Station 3 nel 2006. Uno dei primi dispositivi capace di leggere tale nuovo supporto.


10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi8. Indicatori di genere delle toilette

Ebbene i famosi omini-sagoma che indicano il genere maschile e femminile sulle porte dei bagni di tutto il globo, sono stati disegnati in Giappone. E utilizzati per la prima volta durante le Olimpiadi di Tokyo 1964.

Era la prima volta che delle Olimpiadi si svolgevano in un paese con una lingua scritta in ideogrammi e non in alfabeto. Così il team di progettazione dei Giochi decise di creare dei simboli per le toilette universalmente riconoscibili da persone di qualsiasi nazionalità.


10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi

9. Calcolatrice tascabile

Le prime calcolatrici portatili hanno fatto la loro comparsa in Giappone già nel 1970! Subito si sono diffuse in tutto il mondo per la loro comodità. Credo che chiunque abbia vissuto il periodo della scuola negli anni 90′ avesse una calcolatrice scientifica giapponese di marca Sharp o Casio.

La prima calcolatrice effettivamente compatta e tascabile, venne realizzata però dall’azienda giapponese Busicom. E’ stata anche la prima ad utilizzare il famoso tipo di display a LED e la prima a pensare di usare delle batterie sostituibili.


10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi

10. Automobile ibrida

Per decenni i produttori di auto hanno cercato di trovare il modo di sfruttare due fonti di energia contemporaneamente ed intercambiabili nelle automobili. L’ideale sarebbe stato una sinergia di propulsione elettrica e combustione interna, soprattutto dato che già nei primi anni 90′ il problema dell’inquinamento automobilistico stava cominciando a farsi urgente. Ma nessuno riusciva a mettere a punto il modello.Nel 1997 Toyota è stata la prima azienda a raggiungere questo risultato. L’auto si chiamava Prius ed è ufficialmente la prima automobile ibrida per il mercato di massa della storia. Con delle prestazioni paragonabili a quelle di altre automobili a benzina dell’epoca, riusciva già a dimezzare le emissioni di dannosa CO2 grazie all’elettrico.

Post consigliato > Professore giapponese inventa uno schermo TV che leccandolo fa sentire i sapori


10 invenzioni famosissime che non sapevi avessero origini giapponesi