10 cose che non dovresti fare quando viaggi in Giappone

10 cose che NON dovresti fare quando viaggi in Giappone

La reputazione della cultura e della rigida etichetta che vige in Giappone lo precede. In una conversazione su un viaggio fatto o da fare in questa destinazione, salta sempre fuori il modo particolare in cui funzionano le cose in questo paese. I loro costumi unici, le norme sociali e il modo in cui si relazionano con il prossimo, possono essere piuttosto distanti da quelle di un paese occidentale. Ecco 10 cose che non dovresti fare quando viaggi in Giappone.

Nuovo canale TELEGRAM! > Unitevi! 😉 

Sebbene ai turisti e agli espatriati venga concesso spesso qualche sgarro, conoscere alcune regole di base può comunque essere utile. Ecco alcune cose che sarebbe meglio non fare se ci troviamo a trascorrere del tempo in questo paese unico chiamato Giappone.


10 cose che NON dovresti fare quando viaggi in ​​Giappone


10 cose che non dovresti fare quando visiti il ​​Giappone

1. Non fare rumore sui mezzi pubblici

Il trasporto pubblico, come qualsiasi altro spazio ristretto, prevede lo stare a stretto contatto con altre persone. Per questo può essere molto fastidioso anche solo se qualcuno parla al telefono. Chiunque sia mai entrato all’interno di un treno giapponese ad esempio, si sarà sicuramente sorpreso per quanto sia incredibilmente silenzioso.

In Giappone i pendolari, o chiunque usi i mezzi, sono perennemente impegnati a scrollare il telefono, o ad ascoltare musica, o a leggere libri e manga. E’ raro vedere qualcuno che chiacchiera con qualcun altro, nemmeno al telefono. Per un giapponese è automatico mettere il cellulare in modalità silenziosa quando prende un treno per rispetto degli altri pendolari, soprattutto per i tanti che dormono. E se proprio c’è conversazione, sarà sempre rigorosamente a voce molto bassa.


10 cose che non dovresti fare quando viaggi in Giappone

2. Non essere in ritardo

I giapponesi danno molto valore al tempo libero, dato che soprattutto chi studia o lavora ne ha molto poco. Quando hanno un appuntamento con qualcuno o fissano un orario per incontrarsi, sono sempre puntualissimi, se non addirittura in anticipo.Anche autobus e treni sono sempre puntuali, gli Shinkansen poi spaccano il secondo. Bisogna specificare che in Giappone essere in ritardo è considerato non solo scortese per chi ti aspetta ma anche imbarazzante per se stessi.


10 cose che non dovresti fare quando viaggi in Giappone

3. Non abusare delle bacchette

In Giappone esiste una sorta di etichetta delle hashi (bacchette giapponesi). La probabilità di trovare una forchetta a tavola in un ristorante giapponese locale, è molto bassa. Ma se non ci sentiamo in grado di usare le bacchette senza fare disastri, ci verrà portata una forchetta senza problemi. Niente scene alla Fantozzi XD. Non dimentichiamo poi che il sushi si può mangiare con le mani, anche nei ristoranti più lussuosi.

Se invece ci vogliamo cimentare con le bacchette per amalgamarci meglio con gli autoctoni, o solo perché fa figo, ricordiamoci di non metterle mai infilate in verticale in una ciotola. Questo perché visivamente assomiglia a un rituale funebre. Se c’è bisogno di posarle, meglio usare il > poggia-bacchette che troveremo a lato del posto tavola. Oppure metterle di traverso sopra il piatto. Altra cosa da evitare è passarsi il cibo tra le bacchette. E mai indicarci qualcosa e qualcuno.


10 cose che non dovresti fare quando viaggi in Giappone

4. Non annegare il riso nella salsa di soia

Una delle usanze giapponesi meno conosciute all’estero è quella di non versare mai direttamente sulla ciotola di riso bianco la salsa di soia. E nemmeno inzupparci il sushi dal lato del riso. I giapponesi sono molto orgogliosi della consistenza che il chicco deve avere una volta cotto.

Versando la salsa di soia sopra il riso fondamentalmente se ne distrugge la compattezza e perfezione. E lo stesso succede pucciando il pezzo di sushi dal lato del riso, perché al 90% si sfalderà rovinando il suo aspetto esteticamente delizioso.


10 cose che non dovresti fare quando viaggi in Giappone

5. Non dare e prendere cose con una mano sola

Molti stranieri ignorano l’usanza giapponese del dare e ricevere le cose con entrambe le mani. In Giappone farlo con una mano sola è considerato un po’ strano. Usare entrambe le mani per loro è un segno di cortesia. Si abbina anche un leggero inchino o un piccolo cenno del capo. Potrete notare questa cosa anche quando comprate qualcosa e vi viene dato il resto in banconote.

Anche nel caso specifico dei biglietti da visita è cosa comune in Giappone darli e riceverli con entrambe le mani. Inoltre è buona norma ed educazione prendersi qualche secondo per ammirare il biglietto, non mettiamolo subito via. Questo per dimostrare a chi ce lo ha dato rispetto per quello che non è un semplice pezzo di carta ma il simbolo del suo lavoro.

Seconda pagina —>

(spezzo i post per far caricare prima le pagine)