Marnie in Dvd dal 28 ottobre

Marnie in Dvd dal 28 ottobre (Dvd e Bluray), cioè oggi!

Marnie in Dvd dal 28 ottobre (Dvd e Bluray), cioè oggi! Ho deciso di aspettare prima di parlare di Marnie, volevo ancora rifletterci un pochino su e metabolizzarlo prima di dire qualcosa sull’ultimo (speriamo sempre non ultimo) capolavoro dello Studio Ghibli. Quale occasione migliore per parlarne se non il fatto che le versioni DVD e Bluray di Quando c’era Marnie, che usciranno il 28 ottobre, sono ora ordinabili su Amazon ai link sotto!
(per le mie impressioni scorrete più giù).

[fblike]


Quando c’era Marnie Dvd

DVD: Non più 15,49 ma 11,99 euro!  Spedizione gratuita per ordini sopra i 19 euro. 
Disponibilità immediata —>  Quando c’era Marnie Dvd

 

 

 

 

 

 

Quando c’era Marnie Bluray

BLURAY: 14,99 euro, spedizione gratuita per ordini sopra i 19 euro.
Disponibilità immediata  —> Quando c’era Marnie Bluray

.

 

 

 

 

 

 

,

romanzi-che-hanno-ispirato-lo-studio-ghibliQuando c’era Marnie romanzo

Il film di Quando c’era Marnie è tratto dal romanzo edito anche in Italia “When Marnie Was There” di Joan G. Robinson.

Trama: Anna è una dodicenne che vive in città. “In questo mondo esiste un invisibile cerchio magico. C’è chi sta dentro e chi fuori, e io ne sono fuori. Ma comunque non mi importa. Odio me stessa”. Avendo perso i genitori da piccola, vive con i suoi genitori adottivi ma ha un carattere molto problematico e sta sempre sola e chiusa in se stessa. Quando la sua asma peggiora, viene mandata a stare dai parenti della madre adottiva Yoriko, gli zii Oiwa, in un villaggio vicino al mare. Inizia così un’estate di avventure per Anna, che un giorno incontra nei pressi di una grande villa sulla palude una ragazzina misteriosa: è Marnie.

 

[fblike]

.


 

 Marnie in Dvd dal 28 ottobre :  impressioni no spoiler

La mia non vuole essere una recensione ma una semplice breve riflessione quindi tranquilli se ancora non avete visto il film, è assolutamente spoiler free 😉
Ho sentito e letto pareri molto contrastanti su questo film di Hiromasa Yonebayashi (già papà di Arrietty). Alcuni come al solito dicono che è troppo lento, chi dice che è noioso, chi che “non è minimamente paragonabile ai capolavori di Miyazaki”, chi che “se ne poteva fare benissimo a meno”.
Io dico semplicemente che è il tipico esempio di un film d’animazione dove non bisogna andare a ricercare azione e divertimento, ma solo emozione pura.

Marnie in Dvd dal 28 ottobre

Il livello di apprezzamento che una persona può avere per questo film è direttamente proporzionale al suo essere in grado di immedesimarsi con la protagonista e vivere quello che vive lei. Diciamolo, Anna non è uno dei personaggi più simpatici ed eroici di ghibliana memoria. Rispetto alle mitiche eroine femminili che siamo abituati ad apprezzare, qui siamo veramente lontani. Ma è proprio il suo essere una “antieroina” la sua cifra e per me il succo del film è la sua auspicabile rivalsa. Ho da sempre un debole per i personaggi problematici ed imperfetti quindi io l’ho amata da subito, anche con il suo atteggiamento innegabilmente fastidioso. Una cosa però la accomuna a molte altre ragazze ghibliane: Anna è curiosa e si butta a capofitto all’avventura quando una determinata cosa la attira completamente!

[fblike]

Marnie in Dvd dal 28 ottobre

Altra cosa che non volevo tralasciare è ovviamente la pregevole fattura tecnica di questo film. Come sempre, in questo Ghibli è una garanzia, gli sfondi la fanno da padrone e se avete visto già il film non potete negare che la laguna, soprattutto di notte, e la fantastica Villa Marsh non vi hanno fatto vibrare il radar artistico se lo possedete. Anche la flora e la fauna della laguna sono fatti egregiamente: basta notare i semplici cespugli o i fili d’erba mai uguali uno all’altro! Per non parlare del fantastico orto degli zii Oiwa: quei pomodori.. E il cibo in tutto il film, come da tradizione Ghibli, è realistico e super invitante!
Anche i character design delle due protagoniste e dei personaggi secondari mi piacciono molto, tutti fantasticamente ghibliani! Persone che erano con me a vederlo al cinema hanno notato queste divertenti somiglianze con i personaggi della serie più famosa di un altro regista guru dello Studio, Isao Takahata: Anna = HeidiMarnie = Clara, il barbuto Toichi = il Vecchio dell’Alpe, nonno di Heidi! XD

Marnie in Dvd dal 28 ottobre

Infine non posso tralasciare l’argomento doppiaggio italiano: da quando ho cominciato a guardare gli anime da internet o da Dvd in poi, ho sempre preferito guardarli in lingua originale con i sottotitoli, è proprio un mio grosso limite…non sopporto molto che in Italia i doppiatori siano sempre gli stessi e che quindi, pur essendo bravi, ti ritrovi sempre le stesse identiche voci in qualsiasi film, telefilm o cartone che arriva da noi. Quando ho sentito le prime clip doppiate di Marnie devo ammettere che l’effetto non è stato dei migliori, avendo già sentito le voci originali in qualche trailer. Soprattutto quelle delle due ragazzine protagoniste mi sembravano troppo simili tra loro e fin troppo infantili. Poi ci ho fatto l’orecchio e quando sono andata al cinema il risultato audio nel complesso non è stato malaccio. Per quanto riguarda l’adattamento del giapponese magari qualche espressione “aulica” dei dialoghi mi è risultata un pochino forzata in bocca a delle bambine ma tutto sommato in linea con altri doppiaggi Lucky Red dei film Ghibli. Resta comunque il fatto che io guardo rigorosamente tutto con l’audio originale e i sub ita: sia perchè mi piace, sia per imparare l’inglese nel caso di film e telefilm inglesi o americani, sia per imparare il giapponese nel caso degli anime. Ma principalmente perchè odio il doppiaggio italiano. Ecco. Senza offesa se qualcuno di voi fa il doppiatore eh! ….ma ne dubito…saranno una ventina in tutto quelli che doppiano qualsiasi cosa in Italia!

[fblike]

Marnie in Dvd dal 28 ottobre (Dvd e Bluray), cioè oggi!

[wysija_form id=”3″]