Incontare Hachiko: 5 luoghi legati al più famoso cane giapponese

Incontare Hachiko: 5 luoghi legati al più famoso cane giapponese

Tutti gli appassionati di Giappone conoscono la triste storia di Hachiko, il cane Akita che aspettò per 10 anni il ritorno del suo padrone e per questo diventato un eroe nazionale, simbolo di fedeltà imperitura.

Il signor Hidesaburo Ueno morì improvvisamente nel 1925 e il suo cane Hachiko si recò ogni giorno, invano, alla stazione di Shibuya (Tokyo), dove l’uomo prendeva il treno da pendolare, nella speranza del suo ritorno.

La sua incredibile storia venne inevitabilmente trasformata in una moltitudine di libri, telefilm, anime, cartoon, e in un celebre film del 1987 diretto da Seijirô Kôyama > Hachikō monogatari (letteralmente “La storia di Hachiko“).

Incontare Hachiko: 5 luoghi legati al più famoso cane giapponese

Nel 2009 è uscito il remake hollywoodiano di Hachikō monogatari > Hachiko – Il tuo migliore amico, regia di Lasse Hallström, con Richard Gere ma purtroppo non ambientato in Giappone…

Incontare Hachiko: 5 luoghi legati al più famoso cane giapponese


Hachiko: una storia di fedeltà

La storia del fedele cagnolino Hachiko, è una delle più tristi che possano esistere.

Hidesaburo Ueno era un professore di ingegneria agricola al dipartimento di agraria dell’Università Imperiale di Tokyo, conosciuta anche come Todai e ritenuta una delle più prestigiose del Giappone. Un giorno prese un cane di razza Akita Inu bianco e lo chiamò Hachiko, diminutivo Hachi, che in giapponese significa “otto”, numero considerato bene augurante.

Hachi era solito seguire il professor Ueno alla stazione di Shibuya, dove prendeva tutti i giorni il treno per andare al lavoro. Nel pomeriggio, il cane lo aspettava fuori dalla Stazione e tornavano a casa insieme.

Una mattina del maggio 1925, Hachi accompagnò il professor Ueno alla stazione come sempre, ma lui non sarebbe mai più tornato. Ebbe una improvvisa emorragia cerebrale all’università e morì. Ma questo Hachi non lo accettò mai e continuò da quel momento in poi, per 10 anni di fila, a tornare alla stazione di Shibuya ogni giorno ad aspettarlo.

Incontare Hachiko: 5 luoghi legati al più famoso cane giapponese

Piano piano la gente cominciò a notare quel cane che gironzolava sempre alla stazione e, appresa la sorte del povero padrone, cercò di catturare più volte Hachiko ma lui scappò sempre. Alla fine si stabilì di sua iniziativa nella casa dell’ex giardiniere del professor Ueno, che abitava vicino alla Stazione. Così era comodo per lui tornarci ogni giorno, esattamente all’orario in cui il suo padrone normalmente tornava.

La fama di Hachiko divenne enorme quando uno degli ex studenti del professor Ueno venne a conoscenza della sua incredibile storia e ne fece un libro. Hachi, ormai famoso,  continuò imperterrito ad aspettare il suo proprietario ogni giorno per 10 anni fino alla sua morte, nel marzo 1935. Scelse di morire proprio dove aveva tanto aspettato il suo amico, davanti alla Stazione di Shibuya.

Incontare Hachiko: 5 luoghi legati al più famoso cane giapponese

La notizia fece così scalpore che venne inserita in tutte le prime pagine dei giornali e venne dichiarato un giorno di lutto nazionale. In Giappone Hachiko è talmente famoso che è considerato l’emblema stesso dell’affetto e della lealtà. 

Ora, nel dettaglio i 5 luoghi correlati a Hachi che si possono trovare in Giappone:

 Seconda pagina —>

(spezzo i post per far caricare prima le pagine)