Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Anime consigliati della passata stagione estate ’15.
La stagione calda riserva spesso qualche chicca animata, complice anche il fatto che le persone, e soprattutto i ragazzi, hanno più tempo libero da dedicare alla visione di tali produzioni nella pausa estiva (anche se in Giappone le vacanze in realtà durano pochissimo rispetto alle nostre…solo 40 giorni contro i nostri 3 mesi!)
Tra sorprese e delusioni (come ogni volta), ecco la mia personale classifica degli anime che ho seguito: come sempre ne ho iniziati tantissimi ma questi sono quelli che sono riuscita a guardare fino alla fine senza soffrire. Qualcuno dirà che magari questa top 5 è frutto solo di gusti personali e sicuramente su alcuni o tutti i titoli che vi compaiono non sarà affatto d’accordo con me e ci sta! Ma io è da quando ho 3 anni che guardo i “cartoni animati giapponesi” e devo dire che di anime e film ne ho visti davvero una quantità esorbitante…quindi con il mio modesto bagaglio di anziana “immemore guardatrice di anime” ormai mi reputo abbastanza brava a giudicare se una serie è consigliabile, anche in base al target di pubblico, e soprattutto se vale la pena di investire del tempo prezioso per vedersela.

Questa è la mia personale top 5 di anime consigliati della passata stagione estate ’15 in ordine crescente:

[fblike]


posto: Akagami no Shirayuki Hime

Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Akagami no Shirayuki Hime: anno 2015, 12 episodi, terminato, seconda serie probabile.
Genere: avventura, fantasy, sentimentale, shojo.
Link episodi in streaming fansub:  Animewonderful.it oppure Claim & Soul Fansub 

Pur essendo io una “femminuccia” gli anime e manga “da femmina” (gli Shojo se preferite chiamarli così), avendoli frequentati parecchio in passato nella mia carriera, ormai crescendo mi risultano molto spesso indigesti, pesanti e ripetitivi…quindi li evito allegramente.
Chiaramente se proprio voglio leggermi o guardarmi qualcosa sul genere sentimentale, preferisco gli Josei (cioè gli “shojo da femmina grandicella” XD) e quindi la domanda è: perchè cavolo ti sei guardata uno shojo da bambina come questo? Bho…non lo so neanche io!
L’ho iniziato come tante serie senza nessuna pretesa ma, come spesso mi capita, proprio questa mancanza di aspettative iniziali mi porta ad affezionarmi maggiormente ad una serie.
Chiariamo subito che qui non c’è nulla di originale o imperdibile: il target è basso, la storia è banale, i personaggi sono banali, magari visivamente non è malvagio ma c’è sicuramente di meglio.
Allora perchè è tra gli anime consigliati della stagione per essendo all’ultimo posto? Forse saranno stati i capelli rossi e l’indipendenza della protagonista Shirayuki (letteralmente Biancaneve!) che mi hanno ricordato Yona? (la donzella di un altro shojo che ho consigliato due stagioni fa ma che è superiore a questo sotto innumerevoli punti di vista).
Sarà forse stata una improvvisa voglia di una favola leggera e romantica come non ne vedevo da tempo, per tornare virtualmente alla mia infanzia? Forse si 🙂


posto: Charlotte

Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Charlotte: anno 2015, 13 episodi, terminato
Genere: mistero, superpoteri, scolastico.
Link episodi in streaming legale gratuito sottotitolati in italiano sul sito Wakanim

E qui si comincia con le prime piccole delusioni della stagione. Dalle premesse questo avrebbe dovuto essere uno degli anime top dell’estate, essendo molto blasonato sia per il nome che c’è alla regia Jun Maeda, sia per il qualitativo studio di animazione, P.A.Works (Angel Beats! Another, Nagi no Asukara). Come sempre, essendoci dietro Maeda e la compagnia Key, la storia è tratta da una visual novel, cioè un videogame-avventura grafica interattiva, genere videoludico molto diffuso in Giappone. Pur non essendo una esperta del genere, che è poco mainstream in Italia rispetto che a casa propria, devo constatare che le opere tratte da queste visual novel hanno sempre una marcia in più dal punto di vista delle trame con delle svolte sorprendenti. Infatti, la storia all’inizio parte in modo abbastanza standard, sia per i classici protagonisti che per le scenette con super-poteri viste e straviste negli anime e manga. Poi però, da un certo punto in poi, la trama comincia a prendere una piega che non ti aspetti e il tutto diventa appassionante! Allora la mia delusione da che deriva? Dal fatto che poi viene messa molta carne al fuoco, troppa, e cominci ad aspettarti questo troppo che non c’è e non ci sarà mai. Quindi, come capita spesso (troppo spesso), l’intera opera, pur avendo delle parti positive, viene inesorabilmente messa in discussione da una parte finale troppo frettolosa (non spoilero nulla come sempre nei miei consigli), che dire deludente per me è dire poco.


posto: Prison School

Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Prison School: anno 2015, 12 episodi, terminato
Genere: commedia, demenziale, ecchi, scolastico.
Link episodi in streaming legale gratuito sottotitolati in italiano sul sito VVVVID

Qui invece siamo di fronte a uno di quegli anime che, al contrario di quello precedente, ho cominciato a vedere senza nessuna pretesa, conscia del fatto che sarebbe stato una immane e demenziale boiata pazzesca, piena di scene sexy fatte solo per soddisfare i maschietti avidi di fanservice (anche se con delle censure).
Invece, come mi succede ormai tutte le volte, devo ammettere che la trama (che credevo totalmente assente) da un certo punto in poi, mi ha davvero stupita e sul finale sono rimasta piacevolmente colpita dall’ingegnosità della sceneggiatura (no spoiler tranquilli).
Il lato tecnico, le musiche e le animazioni sono molto buone, e alcuni personaggini sono davvero memorabili, come ad esempio l’assurdo megane (occhialuto) Gakuto, che non è il protagonista (molto più piatto a paragone) ma che per presenza scenica e gag comiche avrebbe dovuto esserlo!
Certo, l’anime rimane di un genere, l’ecchi, difficile da digerire soprattutto per un pubblico femminile, dato che ha moltissimi stereotipi ed esagerazioni fisiche al limite del grottesco (una signorina in particolare è disegnata senza considerare la forza di gravità, se così possiamo dire XD). Ma se viene preso per quello che è, un anime leggero sul genere comico/demenziale, devo ammettere che è un prodotto di intrattenimento davvero notevole! Mi ha strappato più di una volta delle sguaiatissime ed imbarazzate risate!


posto: Gangsta

Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Gangsta: anno 2015, 12 episodi, terminato, seconda serie probabile.
Genere: azione, crimine, tamarro, erotico, seinen.
Link episodi in streaming legale gratuito sottotitolati in italiano sul canale Youtube Yamato Animation

E dopo le piccole delusioni e le sorprese arrivano anche le grandi delusioni. Gangsta si meritava il primo posto di questa classifica senza nessun dubbio, se mi fossi basata sulle prime 7 fantastiche puntate. L’ho fatto scivolare solo al secondo posto perchè, pur avendo una parte finale che peggiora esponenzialmente da svariati punti di vista, rimane comunque il mio anime puro preferito della stagione estiva.
Gangsta parte non bene, benissimo, già dalla fantastica sigla iniziale che per quanto mi riguarda è stato il mio tormentone estivo di quest’anno. E’ una roba nuova, diversa dai soliti anime fotocopia che girano di solito, è cazzuto, adulto, sembra quasi un telefilm live-action, i protagonisti non sono stereotipati, la trama è intrigante, il comparto tecnico è buono, le musiche sono ottime…ma allora? Che cosa ha rovinato l’anime top della stagione così tanto? Bhe…sono state tante cose purtroppo.
Io ho tentato di salvare e giustificare questa fantastica serie finchè ho potuto, dandogli sempre un alibi a causa del fatto che fosse diversa, matura, non per tutti, (un seinen appunto, cioè per un pubblico adulto) e che quindi le critiche che leggevo erano basate molto sul non saper distinguere una cosa coraggiosa ed originale rispetto ad una commerciale e fatta solo per vendere ai ragazzini. Ma sulla parte finale della serie ho dovuto capitolare ed ammettere l’immane occasione persa da parte di chi ci ha lavorato.
Io non oso assolutamente immaginare le motivazioni dietro al peggioramento esponenziale delle animazioni che c’è stato in questa sfigata serie. Ma sono un dato di fatto: le prime puntate sono ottime tecnicamente (oltre che nella trama) ma dopo la 7° tutto ha cominciato ad essere strano, le facce storte, le proporzioni sballate, i movimenti poco fluidi…insomma le risorse investite in questo progetto sono state evidentemente troncate di netto. Ma perchè? Non è solo il lato “visivo” che è peggiorato purtroppo: la trama anche qui, come capita spesso, ha messo troppa carne al fuoco, troppi personaggi infilati quà e là senza una coerenza, troppi targhet da includere forzatamente negli spettatori. Era chiaro da subito che sarebbe stato un anime tamarro e violento, ma il lato “fantasioso”, che ci poteva anche stare, secondo me ad un certo punto ha sconfinato facendo diventare la storia molto più shonen (botte e superpowa) di quello che sembrava all’inizio, dove realismo, dramma e profondità sembravano irrinunciabili.
Io posso solo dirvi: guardatelo e fatevi una idea del gigantesco potenziale sprecato. Considerate, come ho fatto io, le prime 7 puntate come una fighissima prima serie e le ultime 5 come la solita seconda serie orrenda che siamo abituati, ahimè, a vedere sempre. Ma non posso non sentirmi frustrata e insoddisfatta per un lavoro con queste premesse buttato alle ortiche così… 🙁


posto: Sushi and Beyond

Anime consigliati della passata stagione estate ’15

Sushi and Beyond: anno 2015, 24 episodi, terminato.
Genere: commedia, slice of life, cucina, documentario.
Link episodi in streaming legale gratuito sottotitolati in italiano sul sito Viewster

Ho dedicato un post intero alla decantazione della geniale fantastichezza di questa serie anomala per essere un’anime giapponese qui  “Anime consigliati DA vedere: Sushi and Beyond“.
Perchè questo strano ibrido vince la mia personale classifica di anime della stagione estiva pur non sembrando neanche un anime? Graficamente sembra più un cartoon americano tipo i Griffin (!) pur avendo per protagonista una famiglia inglese in vacanza in Giappone.
Sushi and Beyond vince perchè nel mondo animato giapponese per me c’è bisogno di vere novità e questa lo è tantissimo per essere un prodotto al 100% fatto in Giappone pur essendo tratto da un libro di uno scrittore inglese.
Questa serie io l’ho letteralmente adorata, anche se tecnicamente più che un “cartone” è un documentario a puntate sul cibo nipponico (sushi e oltre appunto): ogni episodio viene trattata una pietanza o una caratteristica diversa della cucina giapponese e alla fine c’è sempre una parte in live action con un narratore e immagini vere direttamente dal Giappone inerenti all’argomento preso in esame dalla puntata. Quindi prima si vede il cibo disegnato e poi quello vero con immagini-documentario del Giappone! Love it!
Certo, la cucina è un argomento moolto specifico e posso capire chi (i più giovani) magari potrebbe considerare un tipo di show come questo troppo monotematico, a tratti noioso se non interessa il lato culinario. Ma a chi invece (come me) piace tantissimo tutto cio’ che riguarda il cibo e la cucina, in particolare quella giapponese, consiglio vivamente questa serie!
Si imparano veramente, ed in maniera leggera e mai banale, delle nozioni interessantissime sui segreti della bontà di una delle cucine più affascinanti del pianeta, la Japan Cuisine.
Si vedono inoltre veri scorci del Giappone, luoghi da non perdere e localini da appuntarsi per un viaggio futuro nel paese del “sushi e non solo”. Straconsigliato anche agli amanti dei programmi di cucina itineranti, che vanno tanto di moda nei canali televisivi digitali e satellitari ultimamente: sogno un giorno di poter vedere Sushi and Beyond su Real Time, CieloFine Living! 😉

[fblike]

Se siete curiosi di vedere anche la top 5 della stagione precedente, quella primaverile, ecco il post dedicato > Anime consigliati della passata stagione primavera ’15


Anime consigliati della passata stagione estate ’15

[wysija_form id=”3″]